Potenza città sempre meno sicura. Ecco l’indagine

Pordenone e Trieste si confermano ai primi posti della classifica annuale sulla qualità della vita nelle province italiane redatta da ItaliaOggi e Università La Sapienza di Roma, in collaborazione con Cattolica Assicurazioni (Gruppo Generali).

Nella classifica:

“Il capoluogo della Destra Tagliamento guadagna una posizione rispetto al 2021 ed è all’8/o posto.

Trieste segue al 9/o, ma rispetto a un anno fa scende di due posizioni.

Udine è 26/a, in salita di 20 posti in un anno. Gorizia è 39/a (42/a nel 2021).

Nel dettaglio, sia Pordenone che Trieste migliorano negli indicatori che riguardano la dimensione affari e lavoro, passando rispettivamente dal 9/o al 3/o posto e dall’11/o al 5/o.

Nella classifica relativa alla sicurezza e ai reati denunciati, Pordenone si guadagna la medaglia d’oro; Udine è 7/a, Gorizia 84/a, Trieste 99/a.

Il capoluogo di regione è 4/o per sicurezza sociale, mentre Udine è 8/a, entrambe in miglioramento.

Trieste è inoltre seconda per istruzione (Udine è 7/a) e 8/a per reddito e ricchezza”.

Per la Basilicata, nella classifica relativa alla sicurezza e ai reati denunciati:

  • La provincia di Potenza passa dal 3° posto del 2021 al 24° del 2022.

Resta seconda al Sud, dopo quella di Benevento.

  • La provincia di Matera, invece, sale dal 55° posto del 2021 al 41° posto del 2022.

Come anticipato, le due province lucane nel Rapporto sulla Qualità della Vita in Italia vedono:

  • Potenza dal 69° posto occupato nel 2021 perdere ancora posizioni attestandosi al 74° posto per quest’anno.
  • mentre Matera scivola dalla 55° posizione occupata nel 2021 al 71° posto nel 2022.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)