Potenza: in provincia questo bellissimo Monastero uno dei “Luoghi Del Cuore” finora più votati in Basilicata! Ecco i dettagli

Mancano poche settimane alla conclusione della 11ª edizione de “I Luoghi del Cuore”, il più grande censimento spontaneo del patrimonio culturale italiano promosso dal FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano ETS in collaborazione con Intesa Sanpaolo.

Fino al 15 dicembre 2022 sarà possibile votare i propri luoghi più cari, che consideriamo speciali e che, per questo, vogliamo proteggere e far conoscere a sempre più persone.

L’Italia, con il suo paesaggio, i monumenti, le tradizioni, i borghi e le città d’arte, ha un patrimonio straordinario che ognuno di noi può contribuire a tutelare, valorizzare o salvare da degrado e abbandono attraverso la partecipazione al censimento del FAI: votare uno o più luoghi del cuore è un gesto semplice e concreto, uno strumento di impegno civile che permette di fare del bene al nostro Paese, prendendo parte alla cura e alla valorizzazione dei suoi beni d’arte e di natura.

Superato il milione di voti ricevuti fino a oggi per questa edizione lanciata il 12 maggio, con la classifica nazionale provvisoria dei luoghi più amati dagli italiani – consultabile sul sito www.iluoghidelcuore.it – che registra continui cambi di posizione tra gli oltre 37.000 luoghi votati.

Ai primi tre posti per il momento restano saldi il Museo dei Misteri di Campobasso, con le sue macchine processionali settecentesche, la Chiesetta di San Pietro dei Samari a Gallipoli (LE), realizzata tra XII e XII secolo e bisognosa di recupero, e la Fonderia di Campane Achille Mazzola di Valduggia (VC), luogo di eccellenza artigiana in attività dal XV secolo al 2003 e oggi da valorizzare.

I giochi sono ancora apertissimi perché si sta entrando nella fase finale, la più intensa, in cui si moltiplicano le iniziative dei comitati attivi nelle raccolte firme e ogni voto si può condividere, affinché i propri luoghi del cuore diventino anche quelli di altri.

Il censimento del FAI ha dunque una preziosa valenza culturale, ma anche sociale.

È il più importante progetto nazionale che offre una voce alle comunità, oltre che ai singoli cittadini: sono quasi 1.000 i comitati spontanei e le associazioni – di cui 142 quelli registrati finora quest’anno – che dal 2003 a oggi vi hanno partecipato, mobilitando sindaci, scuole, testimonial e popolando piazze e feste locali per far votare beni bisognosi di recupero e attenzione.

Ecco i luoghi che sono, per ora, ai primi posti della classifica provvisoria della Basilicata (a seguire le descrizioni):

  • Chiesa e Monastero della SS. Annunziata, Genzano di Lucania (PZ)
  • Chiesa dell’Immacolata Concezione, Pisticci (MT)
  • Parco della Poesia di Scotellaro, Tricarico (MT)

Fino al 15 dicembre 2022 è possibile votare i propri “Luoghi del Cuore”:

1. Collegandosi al sito www.iluoghidelcuore.it

2. Con i moduli cartacei di raccolta voti dedicati a ogni luogo, scaricabili dal sito www.iluoghidelcuore.it

Ecco la classifica provvisoria dei luoghi più votati in BASILICATA:

Chiesa e Monastero della SS. Annunziata, Genzano di Lucania

Il Monastero della Santissima Annunziata è uno dei più antichi insediamenti francescani della Basilicata.

Fondato nel 1321 dalla nobildonna Aquilina Sancia di Monteserico, si trova all’estremità nord del promontorio su cui sorgeva l’antico borgo fortificato di Genzano, a poca distanza dal tratto lucano dell’Appia Antica.

Per esigenze militari, nel 1349 fu fatto demolire; ma dopo pochi anni fu ricostruito da Roberto Sanseverino, genero di Aquilina, che voleva essere assolto dalla scomunica ricevuta da papa Clemente VI.

La ricostruzione avvenne seguendo i caratteri architettonici dell’edilizia locale, con sobrie rifiniture in linea con i canoni di povertà francescani.

Attigua al monastero, sull’altro lato del chiostro, fu edificata la chiesa.

La struttura attuale, a forma di ottagono irregolare coperto da una volta a botte, è frutto di una trasformazione successiva.

Fino al 1905 il cenobio è stato abitato dalle religiose dell’Ordine di Santa Chiara; in seguito, divenuto di proprietà del Comune di Genzano di Lucania, è stato adibito a usi civili, e poi è stato abbandonato.

La raccolta voti al censimento del FAI 2022 vuole essere il motore per promuovere e tutelare questo luogo caro ai cittadini di Genzano.

Chiesa dell’Immacolata Concezione, Pisticci (MT)

Affacciata sulle incredibili conformazioni dei calanchi, all’estremità occidentale del borgo di Pisticci, nel rione Dirupo, si trova una chiesa del XVI secolo dedicata all’Immacolata Concezione.

L’intonaco esterno a calce bianca, i semplici volumi geometrici e le coperture a doppio spiovente si incastonano perfettamente nel contesto abitativo rionale.

La sobria facciata è coronata da una cornice curva che richiama, all’interno, il soffitto ligneo settecentesco a carena di nave, interamente dipinto.

Al centro, contornata da decorazioni floreali e figure di Santi, si trova l’immagine dell’Immacolata; nel secondo registro è raffigurato San Michele mentre solleva la spada per uccidere il demonio.

La raccolta voti è promossa dal comitato degli Amici “Immacolata Concezione” che intende sensibilizzare la comunità locale, anche attraverso il coinvolgimento delle scuole, al recupero e valorizzazione di questo bene, il cui meraviglioso soffitto ligneo si trova in evidente stato di degrado.

Parco della Poesia di Scotellaro, Tricarico

Tricarico è un borgo arabo-normanno che possiede uno dei centri storici medioevali più importanti e meglio conservati della Basilicata.

Ubicato a 700 metri di altitudine, lega il suo nome al poeta, scrittore e politico Rocco Scotellaro che vi nacque nel 1923.

Il “Parco della Poesia” propone la conoscenza e la lettura dei luoghi a lui legati, con un itinerario che percorre l’intero centro storico, dal piazzale di Santa Croce, dominato dalla torre normanna, al quartiere Monte, fino ai quartieri arabi della Rabata e della Saracena.

Oggi il visitatore non trova alcuna indicazione riferita a Scotellaro e sul percorso non vi sono pannelli divulgativi.

Nel 2023 si celebrerà il centenario della nascita di questo importante intellettuale che partecipò al dibattito culturale e politico del suo tempo e che – insieme a Carlo Levi, Adriano Olivetti, Manlio Rossi Doria – ci ha lasciato un messaggio ancora attuale e profondo attraverso l’analisi e la ricerca di un domani migliore da costruire, soprattutto per i più giovani e per gli umili.

La raccolta voti è promossa dall’Associazione “Canteuterpe” insieme alla Pro Loco e alla Protezione Civile.

L’obiettivo è creare un itinerario poetico che valorizzi l’intero borgo, con pannelli “parlanti”, fotografie, documenti e piccole esposizioni.

Il Parco della Poesia di Scotellaro rientra nella classifica speciale “I Borghi e i loro luoghi”.

E non finisce qui, sono oltre 600 i luoghi in Basilicata che aspettano il voto dei cittadini per non essere dimenticati; il singolo voto unito a quello di molte altre persone può fare davvero la differenza.

A Bernalda, in provincia di Matera, il Tempio delle Tavole Palatine o Tempio di Hera ha ottenuto ben 10.545 voti alla nona edizione de “I Luoghi del Cuore”.

Questo successo ha reso possibile la partecipazione della Direzione Regionale Musei Basilicata che lo ha in gestione, in partnership con il Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo DiCEM dell’Università degli Studi della Basilicata, al Bando per la selezione degli interventi lanciato al termine del censimento, che lo ha portato a ottenere un finanziamento di 14.000 euro messo a disposizione da FAI e Intesa Sanpaolo.

Questo sito, ben conservato, sarà ulteriormente valorizzato attraverso l’allestimento del vicino Antiquarium, al momento poco utilizzato, come spazio dedicato al racconto della sua storia, dall’assetto originale a oggi.

Vota i Luoghi del Cuore della tua regione e contribuisci alla loro tutela e valorizzazione!

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)