POTENZA, DIPENDENTI PUBBLICI TIMBRAVANO E SI ASSENTAVANO: SCOPERTI GRAZIE ALLE TELECAMERE!

Il Direttore della Commissione tributaria provinciale di Potenza, Fabio Masi, è stato sospeso dall’esercizio di pubblico ufficio per aver timbrato il cartellino d’uscita ad alcuni colleghi che spesso abbandonavano il posto di lavoro prima dell’orario previsto.

Oltre al 44enne è stato sospeso anche un altro dipendente della stessa Commissione, Leonardo Caruso, di 52 anni, che spesso aveva l’abitudine di assentarsi dall’ufficio (senza timbrare il badge) per sbrigare faccende personali.

Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Potenza e condotte dalla Squadra mobile della Questura del capoluogo hanno portato anche alla notifica di un avviso ad altre due dipendenti della Commissione, Annalisa De Bonis e Filomena Fabrizio accusate in concorso di truffa ai danni dello Stato continuata e falso.

Ad inchiodare i “Furbetti” l’installazione di due telecamere da parte della Polizia, sia all’ingresso principale che all’uscita d’emergenza.

Le indagini, partite nel 2015, hanno anche fatto emergere un altro abuso commesso dai funzionari indagati: sfruttavano i buoni pasto anche quando non gli toccavano.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)