POTENZA E LA SINDROME DA RIENTRO: VACANZE GIÀ FINITE? ECCO ALCUNI CONSIGLI PER AFFRONTARE LA ROUTINE

Secondo un sondaggio di Sanità Futura, da oggi lunedì per la grande maggioranza di lavoratori potentini le vacanze sono finite e per alcuni è già sindrome da rientro.

Secondo quanto emerso dallo studio, si legge in un comunicato:

“Il ritorno in città è per un potentino su 2 all’insegna dell’ansia (23%) e della preoccupazione (28%).

Il 17% è addirittura depresso e solo il 28% si dichiara in fin dei conti sereno.

Come si manifesta la sindrome?

Uno su 3 (31%) non è ancora “pronto psicologicamente” alla routine e il 18% avverte svogliatezza e mancanza di concentrazione.

C’è chi si sente senza energia e un po’ frastornato a causa del brusco passaggio dal relax ai ritmi pressanti della normalità post vacanziera.

E chi si scopre insonne, triste, irritabile.

Altri sono in continua apprensione per le responsabilità e i carichi di lavoro incombenti.

Ma la percezione dello stress può variare anche sensibilmente, a seconda delle caratteristiche personali e del numero di cambiamenti richiesti.

In alcuni casi, la necessità di fare vacanze brevi e spezzettate può causare un’accentuazione delle difficoltà di riadattamento”.

Ecco qualche consiglio da parte di Sanità Futura per superare la sindrome:

  • “Riprendi la routine in maniera graduale: concediti alcuni giorni prima del rientro per riadattarti pian piano ai ritmi di tutto l’anno e a rispettare orari più regolari;
  • Ricomincia a puntare le sveglia ogni giorno un po’ di tempo prima rispetto alle abitudini acquisite in vacanza, e così per gli orari dei pasti e del sonno;
  • Rimettiti in pari col lavoro poco alla volta: fissa ogni giorno un orario e un tempo definito per rimetterti in pari, poco alla volta, con la gestione della posta, e per organizzarti compilando una lista delle cose da fare con le relative priorità e perché no anche la lista delle attività che puoi delegare;
  • Ridefinisci il tuo modo di lavorare: una volta al lavoro, evita – se puoi – nei primi giorni gli impegni più gravosi e le attività troppo impegnative;
  • Procedi per mini-obiettivi, procedi per priorità e ricorda che non tutto quello che è importante è anche urgente (e viceversa);
  • Integra nella tua routine le buone abitudini delle vacanze: che siano una buona colazione fatta con calma in casa, cibi salutari e freschi, tempo dedicato a te, buone letture o camminate, nuove attività, nuovi piatti etnici, organizzati per mantenere il più a lungo possibile lo stato di benessere acquisito riportare nella tua vita di ogni giorno tutto quello che ti ha fatto stare bene durante le vacanze”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)