REFERENDUM SUL PETROLIO: LEGAMBIENTE PRESENTERÀ UNA DENUNCIA ALLA COMMISSIONE EUROPEA!

A seguito del fallimento del referendum sulle trivelle causato dal mancato raggiungimento del quorum, arriva la protesta di Legambiente che fa sapere con una nota:

“Il quorum non è stato raggiunto ma di due cose siamo certi.

La prima è che la proroga senza limiti delle concessioni per l’estrazione di petrolio e gas rimane una colossale ingiustizia, in contrasto con le regole del diritto UE sulla libera concorrenza.

La seconda, è che non sarà certamente il mancato raggiungimento del quorum a fermare un cambiamento del modello energetico che sta già mettendo le fonti fossili ai margini, perché esiste un altro scenario più conveniente, pulito, democratico.

La nostra battaglia continua e la straordinaria mobilitazione dal basso organizzata in poche settimane, malgrado disinformazione e inviti all’astensione, dimostra il consenso di cui gode tra i cittadini il tema dello sviluppo sostenibile, per combattere i cambiamenti climatici e far crescere le energie pulite”.

Legambiente annuncia quindi che nei prossimi giorni presenterà una denuncia alla Commissione europea contro la norma che concede concessioni illimitate per le estrazioni di petrolio e gas affinché si intervenga da subito sulle numerose criticità emerse rispetto alle attività estrattive in mare.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)