BIMBO DI 4 ANNI SCAPPATO DA UN ASILO DI TITO: FORSE SERVONO PIÙ CONTROLLI?

 

L’episodio sconcertante verificatosi presso la scuola dell’infanzia di Tito (PZ) lo scorso martedì ha riacceso i riflettori sulla sicurezza nelle scuole.

In tanti si sono chiesti: come può essere che oggi all’interno di un istituto scolastico un bambino di soli 4 anni riesca ad uscire solo da scuola senza che nessuno se ne accorga?

La maestra e la bidella dove erano? Il portone d’ingresso come mai era aperto e senza nessuno che vigilasse?

Fortunatamente un’amica di famiglia del piccolo fuggiasco ha notato questo bambino vagare in mezzo alla strada trafficata, sotto la pioggia, con un giocattolo in mano e con gli indumenti bagnati.

La donna lo ha preso con sé telefonando tempestivamente i genitori del piccolo i quali si sono precipitati a scuola per chiedere spiegazioni e lì nemmeno si erano accorti della fuga del bambino.

I carabinieri di Tito non hanno rilasciato interviste mentre il capitano Gennaro Cascone, comandante della compagnia dei Carabinieri di Potenza, ci ha fatto sapere di essere venuto a conoscenza dell’accaduto dalla stampa e che ad oggi in caserma non è pervenuta alcuna denuncia nei confronti della scuola.

Ovviamente come prevede la legge i genitori del bambino hanno a disposizione 90 giorni per presentare una querela, ma a prescindere dalla loro scelta la cosa importante è che al piccolo non sia capitato nulla di male.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)