CONTRO IL CAPORALATO LA FAI CISL HA INDETTO UN CONSIGLIO DOMANI A POTENZA IN VISTA DELLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE DI SABATO A BARI!

Saranno circa 1000 i braccianti agricoli lucani che sabato 25 Giugno parteciperanno a Bari alla manifestazione nazionale contro il caporalato organizzata dai sindacati di categoria Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil.

Domani a Potenza alle ore 10,00 presso il Park Hotel si terrà il consiglio generale della Fai Cisl, alla presenza del segretario generale nazionale Luigi Sbarra, per riflettere sul caporalato e per rilanciare le proposte del sindacato contro il lavoro irregolare in agricoltura.

Sbarra ha spiegato:

Il primo passo è l’approvazione del ddl 2217 che recepisce le richieste del sindacato su più stringenti norme penali e un maggiore coinvolgimento delle parti sociali nel contrasto al fenomeno del caporalato”.

Il leader della Fai Cisl chiede a governo e parlamento la rapida approvazione del provvedimento, se necessario “individuando una corsia preferenziale o ricorrendo alla decretazione d’urgenza”.

Sul tema caldo dei voucher, invece, Sbarra critica fortemente la scelta del governo di alzare da 2 mila a 7 mila euro il tetto massimo consentito per i voucher:

È una scelta sbagliata, iniqua, in grado da sola di smantellare e destrutturare il rapporto di lavoro subordinato in agricoltura, e che pertanto va rimossa”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)