IERI A POTENZA SI È SVOLTA UNA MANIFESTAZIONE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE!

 

Ieri a Potenza in occasione della festa della Repubblica si è svolto un Flash Mob in piazza Matteotti promosso dall’Associazione Telefono Donna, per dire No alla violenza degli uomini contro le donne.

L’evento denominato “Chi colpisce una donna colpisce tutte noi” è stato organizzato all’indomani dell’ennesimo omicidio ai danni della 22enne Sara Di Pietrantonio uccisa atrocemente dall’ex fidanzato.

Tante le piazze italiane che hanno aderito a questa manifestazione di protesta contro il femminicidio e la violenza.

Ieri mattina il Flash mob “Sara non sarà” è iniziato con un minuto di silenzio, subito dopo si è levato un frastuono con urla, fischi e rumori assordanti per sottolineare la volontà di porre fine al silenzio, da parte delle donne maltrattate, che va a tutelare gli stalker.

Cinzia Marroccoli, presidente di Telefono Donna, ha dichiarato:

Siamo qui contro la violenza, siamo tornati in piazza per far sentire l’energia che i social non potranno mai dare.

Siamo vicine a tutte le donne che ogni giorno subiscono violenza ma siamo anche qui per chiedere alla giustizia di ridurre il tempo che intercorre dal momento in cui la donna maltrattata espone la denuncia fino a quello in cui vengono adottate le misure cautelari.

La prevenzione parte dalle scuole dove bisogna insegnare alle ragazze come riconoscere e tutelarsi dalla violenza”.

 a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)