OSPEDALE VAL D’AGRI: LA STRUTTURA ACCOGLIERÀ IL TRIBUNALE PER I DIRITTI E LA TUTELA DEL MALATO!

 

Dopo due anni di duro lavoro ha finalmente aperto i battenti “Cittadinanzattiva” anche in Val d’Agri.

Alcuni giorni fa si è svolta la prima Assemblea Territoriale di Cittadinanzattiva, presenti il segretario regionale Maria Antonietta Tarsia, Anna Maria Bruno, Anna Rita D’Aversa della segreteria regionale e cittadini interessati al movimento provenienti da vari paesi del comprensorio valdagrino.

L’incontro è stato interessante e ha toccato argomenti sia sulla  tutela della salute che su quella consumeristica, si è discusso anche sulle gravi questioni ambientali ed occupazionali legate alla questione petrolio e sulle polemiche sorte negli ultimi periodi relativamente alla paventata chiusura dell’ospedale di Villa d’Agri.

Per questi motivi, al fine di informare e tutelare tutti i cittadini della zona, si è reso necessario ed urgente creare un baluardo di garanzia vero e riconosciuto.

Nel corso dell’incontro, la segretaria regionale ha illustrato la futura ristrutturazione della sanità lucana e ha preannunciato la prossima apertura del Tribunale Per i Diritti del Malato presso il presidio ospedaliero di Villa D’Agri.

È stato eletto responsabile dell’Assemblea Territoriale Antonio Azzato, già Direttore Generale Humanitas Basilicata che ha dichiarato:

Ho voluto fortemente che tutto ciò accadesse e il progetto per l’avvio al movimento ha richiesto due anni di lavoro e non posso non ringraziare la segretaria regionale per il sostegno ricevuto e che ha reso possibile che questo accadesse”.

Per le adesioni a Cittadinanzattiva o per l’apertura di sportelli di ascolto nei vari comuni valdagrini si può contattare il coordinatore zonale al numero 340/8178928 o all’indirizzo mail azzato.a@gmail.com.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)