POTENZA, DIPENDENTI SENZA STIPENDIO DA 4 MESI E ADESSO HANNO PERSO ANCHE IL POSTO DI LAVORO: HA CHIUSO I BATTENTI LA GREEN POWER DI TITO!

 

La Basilicata piange l’ennesimo fallimento sul piano industriale: dopo 10 anni di attività chiude i battenti la Green Power Technology, azienda che produce prefabbricati metallici nell’area industriale di Tito (Potenza).

A casa i lavoratori che oltre alla delusione per la perdita del posto di lavoro lamentano anche il mancato pagamento delle spettanze economiche da circa 4 mesi.

In una nota divulgata da Fiom e Uilm di Basilicata è stato precisato:

“La Green Power si è insediata dal 2006 a Tito, grazie ai fondi per Innovazione pari a 11 milioni di euro.

Incentivi pubblici che avrebbero dovuto garantire almeno 35 posti di lavoro e soprattutto innovazione tecnologica.

Invece, si è vissuto di utilizzo massiccio di ammortizzatori sociali senza nessuna innovazione tecnologica e tantomeno livelli occupazionali tali da giustificare gli impegni assunti”.

Attualmente è stato nominato il liquidatore e l’attività all’interno della Green Power è cessata, i lavoratori hanno deciso di rimanere in assemblea permanente finchè non giungeranno garanzie sul loro futuro occupazionale.

 a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)