LETTERA DI PROTESTA CONTRO TRENITALIA: I LUCANI CHIEDONO RISPOSTE ED INTERVENTI!

In seguito al flop della manifestazione di protesta del 14 Aprile scorso da parte di circa 60 amministratori pubblici lucani, in marcia verso Roma per incontrare i vertici di Trenitalia (ma quest’ultima non li aveva ricevuti), sono partite diverse lettere di lamentela.

Una di queste lettere è stata inviata dall’assessore regionale ai trasporti, Aldo Berlinguer, ai dirigenti di Trenitalia e al ministro Delrio con la quale chiede una risposta a questa mancanza da parte della società ferroviaria nei confronti dell’intera Basilicata.

Riportiamo alcuni passi della lettera scritta dall’Assessore Berlinguer:

“La manifestazione svoltasi il 14 Aprile scorso ad opera degli amministratori pubblici lucani ha evidenziato, qualora ve ne fosse ancora bisogno, il profondo disagio che i servizi ferroviari sulla linea Intercity Taranto – Roma arrecano alle comunità del Mezzogiorno.

Il servizio che voi offrite a queste comunità non è degno del nome; men che meno esso è compatibile con il rilancio economico, sociale e culturale cui il Mezzogiorno ambisce da troppo tempo, senza tuttavia riuscire a raggiungerlo anche per la penalizzazione infrastrutturale che quotidianamente soffre.

Davvero le comunità di questa regione non possono più sostenere questa nefasta situazione.

E quindi con profondo scoramento, acuito dal silenzio assordante manifestato da Trenitalia in occasione della manifestazione del 14 Aprile scorso, che vi rivolgo, ancora una volta, l’invito a dotare la tratta Taranto – Roma di materiale rotabile al passo con i tempi ed in grado di viaggiare sull’itinerario tradizionale e sull’alta velocità, da Salerno a Roma”.

Dunque si spera che Trenitalia risponda presto a queste richieste, non solo con una lettera di scuse ma con azioni concrete capaci di garantire il miglioramento dei servizi ferroviari richiesti.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)