Basilicata, “Non sarà più necessario tampone molecolare di conferma dopo test rapido positivo”: ecco gli ultimi aggiornamenti da Bardi

Si è tenuto stamattina un incontro in Regione con il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, e il dr. Antonio Santangelo, Segretario Regionale FIMMG, per quanto riguarda la procedura inerente i tamponi.

Dalla prossima settimana tutte le strutture abilitate (farmacie, laboratori, MMG, PLS, etc.) dovranno caricare tutti i tipi di tamponi nella piattaforma regionale già esistente: è stata prevista l’equiparazione dei tamponi antigenici con quelli molecolari.

Pertanto, non sarà più necessario un tampone molecolare di conferma dopo un test rapido positivo.

È stata ribadita la validità del tampone antigenico, se trasmesso alla piattaforma regionale, sia per quanto riguarda la dichiarazione della guarigione, sia per quanto riguarda la fine della quarantena e dell’autosorveglianza.

Per quanto riguarda l’autosorveglianza:

  • i vaccinati che hanno già ricevuto la terza dose o il booster,
  • i vaccinati con ciclo completo “primario” da meno di 120 giorni,
  • i guariti dal Covid da meno di 4 mesi,

se asintomatici, non devono più mettersi in quarantena né aspettare il risultato di un tampone per uscire di casa.

Possono andare ovunque, ma devono fare massima attenzione alla comparsa di eventuali sintomi e indossare le mascherine Ffp2.

Afferma il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi:

“Ho invitato il rappresentante dei Medici di medicina generale – che ringrazio per il loro ruolo cruciale in questa pandemia – in questa fase di transizione, ad accettare sin da subito il tampone antigenico negativo quale elemento per terminare l’isolamento in seguito alla positività, sempre previo giudizio clinico.

In tal modo potremo ‘liberare’ i tanti lucani in attesa, a causa del numero elevatissimo di positività rilevato nelle ultime settimane.

Ringrazio il dr. Antonio Santangelo, Segretario Regionale FIMMG, per la disponibilità e la collaborazione, che non è mai mancata.

Ho avuto rassicurazioni dal gestore dei servizi informatici che dalla settimana prossima il sistema dovrebbe essere perfettamente funzionante”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)