Potenza ricorda il suo agente Zaccagnino, ucciso durante una rapina

Era la sera del 16 novembre 1965, quando la Guardia Scelta del disciolto corpo della P.S. Vito Zaccagnino, in servizio presso la Questura di Potenza, intervenuto durante una rapina in corso in una gioielleria del centro storico di Potenza, veniva raggiunto da alcuni colpi d’arma da fuoco esplosi dal rapinatore, morendo poco dopo durante il trasporto in ospedale.

Lasciava la giovane moglie Margherita e due figli, all’epoca adolescenti, Angelo e Donata.

Un abbraccio alla famiglia.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)