Le bellezze del Pollino sbarcano in Cina! Bardi: “Nuova luce a queste meraviglie dell’uomo e della natura”. I dettagli

Pubblichiamo, di seguito, il saluto che il presidente della Regione, Vito Bardi, ha rivolto, in videoconferenza, intervenendo alla cerimonia di inaugurazione, in Cina, nel Parco Nazionale di Zhangjiajie (nella provincia del Hunan), della Mostra fotografica “Indentità e tempo” che presenta immagini catturate dai fotografi di tutto il mondo in diversi siti del patrimonio mondiale, tra cui Matera e le Faggete vetuste del Pollino, nell’ambito della prima edizione della Biennale del Patrimonio Mondiale Unesco 2023 Italia-Cina.

Un evento a cura del ChinaMuseum International, in collaborazione con il Ministero della Cultura Cinese il Consolato Generale d’Italia a Guangzhou, e gli alti patrocini del Ministero della Cultura Italiano e dell’Unesco, a cui hanno aderito Paesi e istituzioni da tutto il mondo per celebrare il cinquantesimo anniversario della lista dei Siti Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

“Una delle città più antiche del mondo e una natura incontaminata da millenni: la città di Matera e le faggete vetuste del Pollino sono entrambe patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO e sono due delle tante eccellenze della Basilicata, la terra di mezzo del Sud Italia che stupisce ogni visitatore che arriva in questo luogo antico e unico, fonte di ispirazione per poeti, registi e artisti di tutto il mondo.

Matera è la città dei Sassi, una meraviglia che nasce nella preistoria e la cui leggenda nasce già nel paleolitico, e accresce con il confronto con tutte le civiltà mediterranee, tra le quali l’antica Grecia e la Roma repubblicana e imperiale.

Le faggete vetuste del Pollino sono invece primordiali, massima espressione di naturalità nei nostri territori, grazie all’assenza dell’azione dell’uomo e tempio vivente di biodiversità e magnificenza, data la grandezza e l’età degli alberi che possono arrivare fino a 500 anni.

Le foto di Carlos Solito affezionato da anni alla nostra terra, di Mario Ferrara e di Luca Capuano, che ritraggono Matera in questa mostra, donano una nuova luce a queste meraviglie dell’uomo e della natura, che mutano al passare delle stagioni e degli anni, regalando sempre nuove emozioni a chiunque abbia la fortuna di viverle e visitarle.

Meta di un turismo sempre più internazionale, la Basilicata è una terra accogliente e generosa, dove scoprire un’Italia diversa, selvaggia e antica, incontaminata e varia, dove mare e montagne, fiumi e laghi, distese e colline disegnano un paesaggio che stupisce gli occhi di ogni cittadino del mondo.

Vogliamo ringraziare vivamente il governo di Zhangjiajie, il Consolato Generale d’Italia a Guangzhou, per il loro forte sostegno e ChinaMuseum International per la sua vigorosa promozione di questa Biennale.

La fotografia è il ponte che collega le vertigini di bellezza di Zhangjiajie e della Basilicata.

Speriamo che attraverso l’apertura della Biennale Internazionale di Fotografia del Patrimonio Mondiale Cina-Italia, possiamo promuovere la cooperazione e il dialogo del turismo culturale tra i due luoghi.

Diamo anche il benvenuto agli amici cinesi per esplorare la Basilicata.

Auguro sinceramente un successo completo alla Biennale internazionale di fotografia del patrimonio mondiale Cina-Italia e alla seconda mostra di fotografia del patrimonio mondiale di Zhangjiajie.

Benvenuti in Basilicata!”.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)