POTENZA, MIGRANTI IN FILA ALLE URNE DEL PD: “CONDOTTI AL VOTO ESTRANEI ALLA NOSTRA REALTÀ”

Mario Polese è il nuovo Segretario Regionale del Partito Democratico lucano, che ha ottenuto una vittoria schiacciante nei confronti degli altri due candidati in lizza: Vittoria Purtusiello e Vito Santarsiero.

Quest’ultimo, che ha accolto la decisione degli elettori in maniera serena ed ha scritto a Polese questo messaggio:

“Auguri a Mario Polese. Per me un buon dato (straordinario in alcuni Comuni a partire da Matera città e buono a Potenza).

Si parte da qui ma nella consapevolezza che un Partito veramente democratico è fatto di confronto e regole da rispettare”.

Per Vito Santarsiero l’unica “nota scura” di questa Primarie 2017 è stata data dalla rilevante presenza alle urne da parte dei migranti.

Lo stesso Santarsiero, dopo l’apertura dei seggi, ha postato sui social la fila dei migranti alle urne sottolineando:

“Una brutta pagina.

Mentre in Parlamento si discute dello Ius Soli in Basilicata si consuma la più umiliante delle pagine in danno dell’integrazione.

Indotti da candidati in competizione nelle liste per le primarie del PD e provenienti da strutture di accoglienza, sono stati condotti al voto decine di soggetti “non capaci” di intendere semplicemente perché incapaci di leggere e parlare l’italiano e perché del tutto estranei alla nostra realtà.

La cosa è stata peraltro ampiamente denunciata in più post presenti in rete.

Notoriamente è reato la circonvenzione di incapace, vale a dire indurre una persona a compiere azioni senza conoscerne gli effetti e senza sapere cosa si fa e perché.

Chiederò alla commissione regionale di garanzia di verificare quanto accaduto e prendere i provvedimenti del caso”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)