POTENZA, CON LA SCUSA DI CONTROLLARE IL CONTATORE ENTRA IN CASA: MA È UNA TRUFFA!

I Carabinieri della Compagnia di Potenza hanno dato l’ennesima risposta al fastidioso fenomeno delle truffe agli anziani, persone indifese e talvolta vittime di raggiri, con la denuncia a piede libero, alla competente Autorità Giudiziaria, dei seguenti soggetti:

  • S.F., classe 1996;
  • D., classe 1996;
  • M., classe 1992;
  • M., classe 1998;

tutti celibi, provenienti da Napoli e conosciuti alle Forze dell’Ordine.

Nel dettaglio, nella serata di ieri 19 a Potenza S.M si è presentato presso l’abitazione di una pensionata.

Con un ottima “parlantina”, si è presentato come incaricato alla vendita per la società “Enel”.

Con il pretesto che nel condominio era stato esposto un avviso che intimava di scegliere o confermare il gestore di energia elettrica (al quale la donna non aveva risposto e di cui non aveva alcuna contezza) con l’ulteriore scusa di controllare il contatore è entrato, si è accomodato in cucina appoggiandosi sul tavolo ed iniziando a compilare alcuni moduli con i dati della pensionata invitandola a sottoscriverli.

Ma quest’ultima ribadendo la propria intenzione a non voler cambiare gestore (poiché da anni cliente Enel) ha iniziato ad insospettirsi chiedendo al ragazzo se realmente fosse un impiegato Enel.

Domanda alla quale ha ricebuto risposta affermativa.

Il giovane, in possesso di una buona “chiacchiera”, ha fatto di tutto per convincere la signora la quale invece, infastidita, lo invitava a lasciare la sua abitazione.

Vista l’insistenza, la donna ha chiesto aiuto ad un parente il quale, recatosi sul luogo ha chiesto l’intervento del 112.

I militari dell’Aliquota Radiomobile, immediatamente giunti sul posto, hanno identificato il napoletano e dopo aver raccolto gli iniziali elementi d’informazione (seguite da mirate ricerche) sono riusciti a rintracciare ed identificare gli altri tre soggetti i quali, asserendo di essere dipendenti di una società, a loro dire incaricata dall’Enel a procurare clienti per stipulare contratti di nuova fornitura di energia elettrica per cambiare gestore, erano intenti a proporre analoghe offerte commerciali in Città.

Successivi accertamenti dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno consentito di stabilire che l’Enel non aveva mai accreditato la citata società, ne tantomeno aveva mai delegato alcuno dei predetti a stipulare contratti.

Pertanto, le operazioni dei Carabinieri si sono concluse con la denuncia a piede libero dei 4 “truffatori in trasferta” ex per tentata truffa, sequestrando i loro tesserini identificativi relativi alla società in questione, moduli di adesione e bollette varie.

L’invito è quello di denunciare eventuali analoghi episodi e, per le persone anziane, di non aprire agli sconosciuti e farsi assistere da familiari, così come in questo caso.

Nel dubbio, telefonare al 112.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)