Nel potentino insediato il Consiglio comunale dei ragazzi: la neo sindaca ha solo 12 anni! Buon lavoro

Nella mattinata di ieri, 29 dicembre, durante la seduta straordinaria del Consiglio comunale di Ruoti, punto all’ordine del giorno anche l’insediamento del Consiglio comunale dei ragazzi.

È stata una mattinata emozionante ed interessante per il neo Consiglio comunale dei ragazzi (eletto il 6 dicembre u.s.), che da subito si sono immersi nei lavori.

All’appello c’erano tutti:

la neo sindaca dodicenne: Cristina Scavone e i consiglieri Nicole Mariano, Katrin Potenza, Antonio e Anita De Carlo, Martina Corvino e Iris Errichetti.

E ancora: Donato Nardiello, Giuseppe Acquavia, Melissa Nardiello, Vincenzo Mancino, Miriam Gilio e Fabiano De Carlo.

Ad aprire i lavori il sindaco Franco Gentilesca con un saluto di benvenuto al neo Consiglio dei ragazzi e l’invito al tavolo della presidenza, della sindaca dei ragazzi Cristina Scavone con il rito della fascia tricolore, del giuramento e della consegna del Regolamento per il funzionamento del Consiglio comunale insieme una copia della Costituzione all’intero neo Consiglio.

Ha detto il Primo cittadino Gentilesca:

“Ci aiuterete a progettare cosa è meglio per la nostra Comunità”.

Non ha fatto mancare la replica la neo sindaca Cristina Scavone:

“Siamo solo dei ragazzi ma vogliamo che la nostra parola abbia un peso”.

Ha esordito, e nella presentazione del programma sotto i riflettori del consiglio dei ragazzi il miglioramento della propria scuola, a partire dall’aspetto estetico e strutturale (dalla manutenzione ai pannelli mancanti per i soffitti, alle porte antipanico e toilette inefficienti, materiale igienico etc. etc) all’avvio di corsi extrascolastici (lingue straniere) e l’introduzione del ballo di fine anno nel Polivalente (comprese le feste), precisando la loro responsabilità nella cura dei beni comuni, con l’aiuto dei genitori.

Ha continuato:

“Noi siamo uniti  e abbiamo le idee chiare, ci impegniamo a diffondere tra i nostri coetanei il rispetto della convivenza civile e la legalità affinché non ci siano prepotenze e forme di bullismo”.

Un grande applauso e consensi da parte dei numerosi presenti, tra compagni di scuola, famiglie, docenti, il Dirigente scolastico Lorenzo Rispoli, che ha portato il saluto e i complimenti ai ragazzi e in particolare alle due docenti, Giuseppina Creddo e Maria Giovanna Telesca che hanno curato, insieme alla già amministrazione precedente, l’attività progettuale che ha reso poi possibile l’esperienza del Consiglio comunale dei ragazzi alla scuola media M. Carlucci di Ruoti.

Di importante impatto emotivo l’intervento dell’ospite, il Garante dell’infanzia e dell’adolescenza della Basilicata, Vincenzo Giuliano che si è presentato come riferimento e tutela “affinché il programma possa concretamente realizzarsi”.

Ha ricordato ai ragazzi l’importanza di “comunicare ogni disagio e/o malessere” e di come possono rivolgersi direttamente a lui per qualsiasi problematica. Tra i doni portati ai presenti, la pubblicazione dei diritti dei bambini e dei minori stranieri (in lingua araba ed in inglese).

Altresì ha richiamato l’importanza della partecipazione e di come invece deve essere debellato il male dell’indifferenza.

Al termine un breve dibattito e successivamente il Sindaco Gentilesca si è nuovamente congratulato con i ragazzi augurando loro un proficuo lavoro all’interno del Consiglio dei ragazzi a partire dalla sindaca Cristina Scavone, ringraziando tutti gli intervenuti tra cui il Preside, i docenti ed i genitori, sottolineando l’importanza dell’iniziativa per una svolta culturale nel nostro paese.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)