Potenza: questi ragazzi della provincia imparano a gestire un’emergenza grazie alla Protezione Civile! Ecco le foto

La settimana scorsa la Protezione Civile Balvano ha dato via al “Campo Scuola di Balvano” 2022, progetto rivolto ai ragazzi nati dall’anno 2004 all’anno 2008.

Come fanno sapere gli organizzatori:

“I volontari hanno strutturato il campo scuola in maniera tale da insegnare ai ragazzi come gestire un’emergenza.

Come da programma i ragazzi, giorno dopo giorno, sono stati guidati verso l’obiettivo finale: prendere coscienza delle proprie capacità e dei propri limiti.

Il Dirigente della Protezione Civile Regione Basilicata, Ing. Giovanni Di Bello, insieme ai funzionari, Ugo Albano e Becce, con l’aiuto dell’Amministrazione Comunale, ha illustrato ai ragazzi come funziona il sistema di Protezione Civile.

In un secondo momento, si è poi passati a trattare tematiche legate alla prevenzione sanitaria, a cura del Dott. Ezio Di Carlo.

L’Amministrazione comunale di Balvano ha ribadito l’importanza di questi eventi affinché si possa creare tra i ragazzi il concetto di cittadinanza attiva e di mutuo rispetto.

Non sono mancate lezioni da esperti esterni che hanno abbracciato tutti i possibili campi che potessero interessare gli adolescenti.

Per esempio:

  • l’operatore della Polizia Stradale, Giovanni Turturiello, ha spiegato l’importanza di non assumere droghe ed alcol, dimostrando ai ragazzi quali sono gli effetti di essi tramite l’utilizzo di occhiali che simulano la sensazione di ebrezza e l’effetto degli stupefacenti.

Grande emozione per Giovanni Turturiello che entrando nella nostra sede, si è ricordato della sua infanzia ed adolescenza.

  • A questo tema, si sono aggiunti i consigli dati dall’agente della Polizia Locale di Balvano, Luisa Picerno che ha ricordato ai ragazzi quanto è importante partecipare ad eventi del genere, perché solo così si riesce a costruire la consapevolezza delle scelte che si faranno nella vita, ovvero la maturità di ognuno di noi.
  • Altra tematica trattata è stata l’importanza dello stare insieme e del fare gruppo, esposta e spiegata dal sociologo Andrea Schiavone, nonché nostro amico da un sacco di tempo.

Infatti tramite molti laboratori, è stato dimostrato quanto sia importante fidarsi degli altri per poter fare le cose nel miglior modo possibile.

Tutto questo è servito a fare rafforzare ancora di più il gruppo di partecipanti che si è creato nel momento in cui è iniziato il campo scuola.

La seconda metà del campo scuola di Balvano sicuramente è stata più operativa.

Infatti, dopo aver creato un gruppo abbastanza solido tra i partecipanti, sono state organizzate delle attività di Protezione civile che
hanno visto i ragazzi impegnati in prima linea.

Sotto la guida dei Vigili del Fuoco hanno imparato:

  • come inviare la propria posizione dal cellulare nel caso in cui non ci sia internet;
  • consigli su come comportarsi quando si va in montagna;
  • cosa fare nel momento in cui si viene a creare un principio di incendio all’interno delle proprie case. I ragazzi si sono mostrati molto entusiasti e molto attenti a questi temi;
  • il montaggio della tenda ministeriale: la tenda pneumatica è stata montata dai ragazzi con la supervisione dei nostri volontari.

La giornata conclusiva, a detta dei ragazzi, è stata la più faticosa ma anche molto intensa per le emozioni vissute.

Infatti, per far conoscere meglio il territorio balvanese ai ragazzi:

  • è stata organizzata un’escursione al ponte di Annibale, a cura del nostro amico Tonino di TerraLucana che ha mostrato paesaggi mozzafiato, indescrivibili che i ragazzi non sono riusciti a fotografare.
  • Supervisionati dai nostri volontari, hanno fatto gruppo e sono riusciti ad arrivare alla fine del percorso.
  • hanno dormito all’interno della tenda ministeriale, già montata da loro. Il passare la notte insieme, ha permesso ai ragazzi di conoscersi meglio, di socializzare e di svagarsi.

Si ringraziano vivamente tutti coloro che hanno contribuito al progretto

Un sentito grazie va anche ai genitori, che ci hanno affidato i loro figli e per la fiducia riposta in noi.

Infine il ringraziamento unico va a tutti i volontari che si sono prodigati e distinti nella riuscita della manifestazione.

L’Associazione di Protezione Civile Balvano è riuscita a sviluppare un progetto che ha portato alla crescita dei ragazzi in maniera esorbitante”.

Ecco le foto.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)