Salvini è ritornato a Potenza

Questa sera Matteo Salvini, ministro dell’Interno e leader della Lega, è tornato a Potenza.

Prima tappa nella sede della Prefettura per la firma del Protocollo d’intesa per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni dell’usura e dell’estorsione.

Come ha dichiarato Salvini alla stampa:

“Tema poco mediatico ma molto reale in un momento di crisi economica.

Spesso e volentieri manca il coraggio e le condizioni per denunciare. Constatavamo il fatto che le denunce zero in provincia di Potenza non corrispondono evidentemente ad un’usura zero, ma al timore di non avere tutela, risarcimenti e copertura da parte dello Stato.

Ne approfitto per ricordare quello che è stato fatto e sarà fatto per il potenziamento dei servizi di sicurezza a Potenza e provincia oltre ai 18 uomini delle Forze dell’Ordine già arrivati.

Il nuovo organico della Questura di Potenza ne prevede altri 9.

Ci sono alcuni comuni della Provincia di Potenza, penso a Maratea che ho visitato proprio ieri, che fruiranno del Fondo Spiagge sicure.

Altri avranno un finanziamento per le telecamere di videosorveglianza, prevenire è sempre meglio che curare.

Diversi comuni hanno e avranno contributi economici straordinari da parte del Ministero dell’Interno.

I reati sono fortunatamente in calo.

La Basilicata è l’ultima regione italiana per indice di delittuosità però si può sempre migliorare.

C’è la situazione di un Centro di permanenza ogni tanto effervescente e le effervescenze vengono seguite e punite come da ultima normativa vigente.

Se tutta Italia fosse come Potenza saremo messi meglio.

Vediamo di non abbassare la guardia”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)