Potenza, caro energia: a rischio posto di lavoro e produzioni! Questa la richiesta urgente

Il segretario generale della Femca Cisl Basilicata, Francesco Carella, lancia l’allarme sulla tenuta del sistema produttivo alle prese con il forte rincaro della bolletta energetica:

“Siamo preoccupati per le richieste di cassa integrazione che stanno arrivando, segno che le imprese del settore chimico, in particolare le piccole e le medie, sono in affanno per via dei costi esorbitanti delle fonti energetiche.

È necessario che la Regione ad attivi una specifica task force di crisi.

Le parti sociali e imprenditoriali della Basilicata hanno segnalato per tempo il deterioramento della situazione economica e occupazionale.

Lo shock energetico, nel bel mezzo di una irresponsabile campagna elettorale e dopo la durissima crisi del Covid, rischia di assestare il colpo finale sul sistema produttivo lucano e di far impennare la disoccupazione.

Bisogna intervenire subito, diversamente, a breve avremmo i problemi senza sapere come affrontarli, col risultato che a pagare le conseguenze saranno sempre e soltanto i lavoratori.

È un messaggio che lancio soprattutto ai politici che non devono ricordarsi delle aree industriali e dei disoccupati solo in campagna elettorale”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)