12 DIPENDENTI IN SERVIZIO SENZA ESSERE SOTTOPOSTI A VISITA MEDICA: I CARABINIERI…

Due persone sono state denunciate in stato di libertà per violazione delle norme sul lavoro ed elevazione di sanzioni connesse per oltre 32mila euro.

I militari della Stazione Carabinieri di Venosa unitamente a personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro Carabinieri di Potenza e Matera, nel corso di due dei controlli effettuati presso vari esercizi ed attività ricettive, hanno scoperto che 12 lavoratori dipendenti non sono stati sottoposti a visita medica preventiva per accertamento dell’idoneità alla mansione svolta.

Alla luce di ciò, quindi, i titolari delle attività sono stati deferiti in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria, per violazione dell’art. 18 del Decreto Legislativo 81/2008 e, a loro carico, si procedeva ad elevare ammende per complessivi 4.384,00 euro.

Prosegue, senza soluzione di continuità, l’intensa e proficua attività di prevenzione e repressione posta in essere dai Carabinieri della Compagnia di Venosa, che negli ultimi giorni hanno svolto mirati servizi di controllo finalizzati alla tutela della sicurezza dei minori, nonché al contrasto dell’abuso di sostanze alcoliche e del gioco d’azzardo.

Inoltre nell’ambito delle medesime ispezioni ed accertamenti, si legge in un comunicato diffuso dai Carabinieri della Compagnia di Venosa:

“E’ stato emesso un provvedimento di sospensione attività imprenditoriale per occupazione di 7 lavoratori in nero con elevazione di una sanzione amministrativa di 23.000,00 euro, ad elevare un’ulteriore sanzione amministrativa pari a 5.000,00 euro per somministrazione di bevande ai non soci di un circolo ricreativo, nonché a recuperare contributi I.N.P.S., per complessivi 4.000,00 euro, non versati in relazione all’impiego dei citati 7 lavoratori in nero”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)