Acqua: “tra Puglia e Basilicata accordo da 20 anni svantaggioso per i lucani. Ci spettano 80 milioni”! I dettagli

“La risorsa acqua è al centro della strategia della Regione Basilicata, come prevede il piano strategico regionale.

A tal fine, un importante passo da parte di questo governo regionale è la revisione dell’Accordo di Programma tra la Regione Puglia, la Regione Basilicata ed il Ministero delle Infrastrutture e del Trasporti del 5 agosto 1999 ex art. 17 della legge n. 36/1994 – Atti d’Intesa del27 maggio 2004 – attraverso un tavolo che sarà convocato a breve.

È necessario rideterminare i rapporti tra Puglia e Basilicata, che negli ultimi due decenni sono stati svantaggiosi per i lucani, nonostante la risorsa acqua sia un patrimonio della nostra regione: è emerso che la massa creditizia che AQL e Regione Basilicata vantano nei confronti della regione Puglia ammonta almeno a 80 milioni di euro, una cifra che non è mai stata recuperata nei decenni precedenti.

Dobbiamo mettere in campo nuove riforme dirette ad autosostenerci.

Da queste scelte dipende davvero il futuro delle nostre attività sul territorio, il futuro della nostra regione, e soprattutto il futuro delle nuove generazioni.

L’acqua è la risorsa più importante del presente e del futuro della Basilicata”.

Lo afferma in una nota l’Assessore all’Ambiente ed energia della Regione Basilicata, Cosimo Latronico.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)