Coronavirus Basilicata: 9 Comuni in zona rossa e altri 6 a rischio nelle prossime ore! Ecco le parole di Bardi

È stata pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione Basilicata l’ordinanza n. 18 del 16 aprile 2021 avente ad oggetto ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Con decorrenza da ieri, 17 aprile, e fino al giorno 25 aprile 2021, è prevista l’applicazione delle disposizioni per il contenimento del contagio adottate per la “zona rossa” nei Comuni di Atella, Filiano, Rapone, Ripacandida, Rotonda e Ruvo del Monte.

L’Ordinanza, inoltre, proroga le misure ai territori comunali di Castelmezzano e Pomarico, e quelle legate al Comune di Palazzo San Gervasio.

Non si esclude la possibilità di ulteriori zone rosse.

L’Ordinanza infatti precisa:

“per quanto riguarda i comuni di Castelluccio Inferiore, Castelluccio Superiore, Laurenzana, Lavello, Cancellara, Rionero in Vulture i dati indicano la necessità di un costante monitoraggio ed un’attenta analisi, finalizzate ad eventuali misure di contenimento (zone rosse) da definire nei prossimi 2/3 giorni”.

A Lavello (PZ), in merito alla situazione Coronavirus, il Sindaco e l’Amministrazione Municipale fanno sapere:

“Care concittadine, cari concittadini,

la nostra Comunità è sotto osservazione per il numero elevato di contagi registrato nelle ultime due settimane.

Il Presidente della Regione ha emanato nella giornata di ieri l’Ordinanza n.18 con la quale, nonostante la Basilicata sia inserita tra le Regioni a “zona arancione”, ha decretato la “zona rossa” per altri 6 Comuni oltre quelli già individuati con precedenti Ordinanze.

Nello stesso provvedimento restrittivo si fa esplicito riferimento anche a Lavello, giudicata – dal punto di vista epidemiologico – situazione difficile da monitorare costantemente.

Le Istituzioni Locali stanno utilizzando tutti gli strumenti a disposizione per limitare e contrastare il rischio di contagio:

  • È in corso, anche nella giornata odierna, una campagna di sorveglianza e tracciamento mediante somministrazione di tamponi antigenici e molecolari, particolarmente dedicata agli studenti ed operatori scolastici;
  • È in corso una sanificazione straordinaria di tutte le Scuole di ogni Ordine e Grado;
  • Sono state introdotte alcune misure restrittive per alcune attività e spazi pubblici forieri di potenziali assembramenti;
  • Abbiamo richiesto alla Regione e all’ASP di velocizzare la campagna vaccinale realizzando anche a Lavello un punto vaccinale stabile in collaborazione con il personale sanitario del Poliambulatorio-distretto di base ed i Medici di Medicina Generale che hanno già manifestato la propria disponibilità. L’esperienza efficace, esemplare, della vaccinazione degli over 80 si è potuta ottenere puntando sulla capillarità e diffusività delle vaccinazioni. Nel nostro Comune oltre il 70% degli over 80 ha ricevuto la seconda dose del vaccino ed il giorno 24 aprile si completeranno le operazioni con la seconda dose agli over 80 presso il proprio domicilio, arrivando così a coprire oltre l’85% della popolazione anziana.

Siamo ad un passaggio delicato e difficile per la nostra Città, occorre l’ultimo sforzo per superare un momento critico, tra i più severi che abbiamo dovuto affrontare in questa pandemia, ecco perché non possiamo che fare appello alla collaborazione, alla responsabilità di tutti, ogni cittadino a prescindere dall’età, dovrà sentirsi coinvolto in questo, ultimo, complicato passaggio.

Desideriamo, infine, ricordare e ringraziare tutti i volontari dell’Anpas, della Croce Rossa Italiana, dell’Eital-Kronos senza i quali sarebbe impossibile gestire tante situazioni complesse grazie per l’impegno e per l’efficacia della vostra azione”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)