Potenza, interventi per ridurre il rischio di povertà e di esclusione sociale: i dettagli

Continuano gli incontri promossi dall’assessore al Comune di Potenza, Fernando Picerno, con i rappresentanti di associazioni del territorio.

Nel pomeriggio del 3 Agosto l’assessore Picerno ha incontrato la Confindustria Basilicata, nella persona del presidente Francesco Somma.

L’assessore alle Politiche Sociali afferma:

“Le politiche sociali e al loro interno le politiche per l’inclusione sociale e per il contrasto alla povertà, rivestono una significativa attenzione alla base delle attività di questa amministrazione.

Il Comune sta strutturando una serie di interventi per affrontare la vulnerabilità sociale, tra cui l’istituzione sperimentale del Distretto dell’Inclusione – rete della Protezione e Inclusione Sociale, da realizzare nel territorio cittadino, quale organismo di coordinamento del sistema degli interventi e dei servizi sociali per ridurre il rischio di povertà e di esclusione sociale e favorire il reinserimento sociale e lavorativo.

Questo progetto determina la promozione di percorsi innovativi per il contrasto alla grave emarginazione, di adulti e minori, derivante da privazioni economiche, educative e di accesso alle opportunità.

Un obiettivo caratterizzante anche i Tirocini di Inclusione Sociale, finanziati dal Fondo Pon Inclusione, che sono prossimi all’avvio e rappresentano uno strumento per favorire l’autonomia e la riabilitazione delle persone beneficiarie del reddito di cittadinanza, prese in carico dai servizi sociali, in risposta a bisogni complessi che richiedono interventi personalizzati di valutazione, consulenza, orientamento, attivazione di prestazioni sociali, nonché dell’attivazione di interventi in rete con altre risorse e servizi pubblici e privati del territorio.

Le interlocuzioni avviate dal mio assessorato sono tese alla conoscenza e all’ascolto, per condividere le sfide del presente e del futuro in un settore delicato e rilevante per la nostra comunità”.

Ecco una foto.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)