Basilicata: il costo delle rette è la causa più frequente di rinuncia al nido. Questa la situazione

La Commissione Regionale Pari Opportunità ieri ha incontrato l’assessore alla Salute e Politiche sociali, Rocco Leone, per discutere in merito a tematiche di reciproca competenza ed interesse.

La Crpo ha sollecitato l’attivazione immediata dell’Osservatorio regionale sulla violenza di genere e sui minori, fermo dal 2018, strumento di fondamentale importanza nel monitoraggio, prevenzione e contrasto del fenomeno.

Altro argomento all’ordine del giorno l’aggiornamento della legislazione regionali sugli asili-nido, strutture con valenza innanzitutto formativa, di inclusione ed uguaglianza sociale, di conciliazione vita-lavoro e grande volano per l’occupazione femminile, e la necessità di un maggior impegno di spesa nel bilancio regionale, considerato che il costo delle rette è la causa più frequente di rinuncia al nido.

Occorrerebbe, quindi, procedere ad una vera e propria riforma dei servizi educativi fascia 0-3 anni, in considerazione delle mutate esigenze socioeconomiche e delle famiglie del nostro territorio.

In merito agli screening oncologici la Crpo, dopo la relativa audizione in quarta Commissione consiliare, ha chiesto un monitoraggio costante sulle varie tipologie per verificare l’effettivo recupero del numero degli screening eseguiti.

Le parti hanno concordato di tenere un tavolo di lavoro con cadenza mensile sulle tematiche in oggetto.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)