Potenza: al via il recupero per fini turistici di questa antica ferrovia dismessa ben 57 anni fa!

La SVIMAR (Associazione per lo sviluppo del Mezzogiorno e delle Aree interne) si è resa promotrice di un incontro sul tema del recupero delle antiche ferrovie dismesse favorendo il coinvolgimento dei diversi comuni attraversati, chiamati a dare il proprio contributo.

Svimar fa sapere che nell’incontro svoltosi in questi giorni a Marsico Nuovo, nella sede del Parco della Val d’Agri – Lagonegrese, è stato annunciato, dal Parco, il recupero come ferrovia turistica dell’antica linea Marsico Nuovo- Atena Lucana dismessa 57 anni fa, nell’ormai lontano 1966.

Al momento sono disponibili 450 mila euro che serviranno a coprire la progettazione
esecutiva ed il ripristino di un primo tratto compreso tra Marsico Nuovo e la frazione di Pergola.

L’inizio dei lavori è previsto per il prossimo mese di marzo.

A dichiararlo sono il presidente del Parco, Giuseppe Priore, ed il direttore, Marco De Lorenzo.

Quest’ultimo ha spiegato che lo studio di fattibilità ipotizza una serie di lotti funzionali, il recupero sarà effettuato a più lotti e si prevede di realizzare tutto per la prossima estate.

Si legge nel progetto:

“Il recupero del primo tratto prevede il ripristino della stazione di Marsico, dotata di ampio piazzale e facile accesso alla Fondovalle dell’Agri.

Tale ripristino consentirebbe di avere un riferimento importante di sosta per i turisti, anche con camper e furgoni, i servizi per il rifocillamento e le informazioni sul territorio per le guide e i percorsi turistici”.

La mobilità verrebbe attuata con un trenino verde per la visita del paesaggio e dei numerosi attrattori presenti.

Durante l’incontro, non è mancata una manifesta attenzione per altre tratte Ferroviarie dismesse, ed una valutazione di recupero tra cui quello per la Ferrovia Potenza-Laurenzana.

All’incontro hanno partecipato il presidente di Svimar, Giacomo Rosa, il suo vice, Pietro Calabrese, e la portavoce Carmen De Rosa.

Ampia la partecipazione degli amministratori degli enti locali di Campania e Basilicata:

  • Massimo Macchia, sindaco di Marsico Nuovo,
  • Domenico Vita, consigliere comunale,
  • Giovanni Viggiano, presidente del consiglio comunale di Brienza,
  • Michele Laurino rappresentante enti Locali di Svimar, il quale ha posto l’accento sulla possibilità di fare rete tra i “campanili” e portare sui tavoli progetti concreti e cantierabili.

All’incontro ha preso parte anche il sindaco di Atena Lucana, Luigi Vertucci, che insieme all’ing. Cono Gallo, ha illustrato lo studio di fattibilità del recupero del tratto tra Atena e Brienza.

Svimar si impegnerà a sostenere la richiesta presso la Regione Campania.

Attente e circostanziate le osservazioni sulla fattibilità di Raffaele Cifone, appassionato di Ferrovie, che ha realizzato un plastico della tratta ferroviaria Atena-Marsico Nuovo riprodotta in scala, rifacendosi al progetto storico Bari – Atena Lucana, in esso è ben visibile l’esclusiva galleria elicoidale, ammirevole opera ingegneristica.

Si prevede un accordo di programma tra i comuni di Atena e Marsico Nuovo a cui verranno invitati a partecipare gli amministratori della Val D’Agri e delle aree limitrofe.

(In copertina: immagine d’archivio).

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)