Potenza: questi studenti trasformano la loro passione per lo sport in un futuro concreto! Il progetto

Da Nord a Sud Italia, circa 1400 studenti del terzo e quarto anno di istruzione secondaria di II grado di dieci istituti italiani saranno impegnati nella Play Your Future Challenge la seconda metà dell’anno scolastico.

Play Your Future è un percorso di formazione e orientamento originale e soprattutto innovativo, che applica una strategia di gioco per accompagnare i giovani alla scoperta delle opportunità lavorative offerte dal mondo sportivo.

Il progetto e i promotori

L’Istituto di Istruzione Superiore Statale Des Ambrois di Oulx (TO) è la scuola capofila che ha presentato il progetto selezionato dal Ministero dell’Istruzione, nell’ambito del bando per “Iniziative di promozione a supporto dell’attività sportiva A.S. 2020/2021”.

Con la collaborazione dell’associazione di promozione sociale piemontese Sport Innovation Hub APS, da sempre impegnata in iniziative di orientamento e sport per ragazzi delle scuole superiori, ha creato una rete di dieci istituti, dalla Val di Susa alla Calabria, così da ampliare la portata e l’eco del progetto.

La sfida

Grazie al supporto della tecnologia, precisamente grazie a un’app, sarà possibile scoprire le numerose professioni che compongono l’appassionante mondo della sport industry.

Il cuore del progetto nasce dalla piattaforma della start up portoghese Play Your Future, arrivata in Italia grazie alla visione della società AWE Sport, attiva nel mondo dello sport professionistico internazionale.

Play Your Future mette a disposizione la propria piattaforma di smart education grazie alla quale con video, testi e quiz, gli studenti potranno scoprire in sei capitoli tematici alcune opportunità offerte dall’ecosistema sportivo, per poi sfidarsi su questi argomenti, prima dentro le loro scuole per arrivare poi alla finalissima, prevista a settembre, che sarà un grande evento nazionale.

Il percorso si arricchisce grazie al coinvolgimento di altre società di formazione e di partner aziendali, quali Decathlon Italia e altri rappresentati come Assosport e B-Iniziative, i quali metteranno a disposizione stage formativi e collaboreranno alla realizzazione di alcuni webinar, immaginati e organizzati dagli studenti selezionati, per far parte del Dream Team.

Con una visione rivolta al futuro e a un possibile sviluppo professionale il progetto conta anche il supporto della Rete ITS Italy.

Le dichiarazioni inaugurali

Paola Deiana, dirigente dell’ufficio V della Direzione generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico del MI, ha dichiarato:

“Il Ministero dell’istruzione ha riconosciuto nel progetto Play Your Future Challenge le potenzialità per promuovere una metodologia didattica innovativa, nell’ambito dell’educazione fisica e sportiva, atta a favorire la connessione tra scuola, sport e mondo del lavoro, finalizzandola all’orientamento, con proposte che mettano a sistema sport e istruzione, anche creando community.

Il progetto si propone, in maniera originale e coinvolgente, di orientare i docenti verso nuove strategie pedagogiche volte a potenziare anche le ‘power skills’, intese quali competenze digitali, attitudine alle attività di gruppo, responsabilità e spirito di iniziativa”.

Pietro Ainardi, dirigente scolastico dell’IISS Des Ambrois, ha detto:

“Nel mezzo di questa pandemia, in Play Your Future abbiamo visto l’opportunità per ricreare nuovi canali di contatto per gli studenti del nostro istituto e trascinando tanti altri istituti superiori italiani di vari indirizzi, creando una community di appassionat.

Il tutto mentre scoprono, atleti e non, che possono trasformare la loro passione per lo sport in un futuro concreto”.

Andrea Terzolo, sindaco del Comune di Oulx, dice:

“L’Amministrazione Comunale accompagnerà e supporterà sempre iniziative di questo tipo del polo scolastico Des Ambrois di Oulx.

E’ importante sottolineare che l’impegno profuso per la cultura dello sport è sempre qui collegato al mondo dell’educazione e di tutte le attività culturali”.

Anna Ferrino, presidente di Assosport, sostiene:

“Le risorse umane sono il tema cardine per il successo delle nostre aziende sportive, che hanno bisogno di risorse giovani, di freschezza di idee, di talenti che coniughino competenze con cultura sportiva, con l’obiettivo di far crescere le imprese e costruire una filiera dello sport integrata.

Collaborare con il Ministero e con la rete di istituti superiori è la testimonianza del fatto che anche l’industria crede in questa strada”.

Così Ilaria Righetti, Account Manager Decathlon Italia – Decathlon sostiene questo progetto a 360°:

“riteniamo che disegni contatti di sinergia tra scuola, comunità territoriali e impresa; vediamo inoltre in PYF un’occasione, per i ragazzi dei licei sportivi di crescita, di socializzazione e di rispetto verso il prossimo, tutti valori che lo sport trasmette e racchiude in sé.

Questo progetto è, dunque, un’opportunità imperdibile per esprimere anche la nostra mission: sport for the many.

Saremo fierissimi di aprire agli studenti il mondo di un’Azienda fatta di sportivi che realizzano ogni giorno progetti per rendere lo sport accessibile a tutti”.

Play Your Future Challenge e gli SDGs

Questo progetto si è sviluppato inspirandosi ai Sustainable Development Goals dell’UN Global Compact, in particolare:

– SDG4 Istruzione di qualità: puntando a fornire ai giovani i mezzi necessari per la formazione di nuove figure professionali;

– SDG8 Lavoro dignitoso e crescita economica: con uno strumento di formazione accessibile che stimoli la creazione di concrete opportunità di lavoro.

– SDG 17 Partnership per gli obiettivi: creando una rete di collaborazioni e network a beneficio dei giovani su scala nazionale.

Referenze

PLAY YOUR FUTURE è una start-up portoghese la cui mission è rendere professionale la sport industry in maniera sostenibile.

Ha prodotto AKTO, un’app di edutainment dedicata al mondo delle professioni sportive. Attraverso brevi video animati e test vuole accompagnare i giovani alla scoperta delle opportunità professionali che questa industria offre, e del percorso che conduce al lavoro dei sogni.

Il 18 ottobre 2019 è stata lanciata la prima versione beta a Capo Verde, in occasione del National Youth Forum, evento supportato all’UNPD (United Nations Development Programme).

SPORT INNOVATION HUB APS

“Un progetto dei giovani e per i giovani, un progetto delle imprese e con le imprese”
Sport Innovation HUB (SIH), associazione di promozione sociale senza scopo di lucro, nasce in Piemonte nel 2018 per dare continuità a progetti creati in collaborazione con la rete regionale dei licei scientifici a indirizzo sportivo, con il supporto finanziario del Ministero dell’Istruzione in fase di avviamento.

Obiettivo dell’associazione è quello di generare e strutturare un eco-sistema dell’innovazione che ruoti attorno allo Sport con la finalità ultima di dare vita a un vero HUB in cui far confluire le eccellenze del territorio per promuovere nella città occasioni di condivisione, generare sinergie e progettualità congiunte e far dialogare enti territoriali, scuole, imprese, atenei e centri di ricerca che forniscano nuovi contributi tecnologici e metodologie innovative per il mondo dello Sport.

IISS L. DES AMBROIS

L’Istituto di Istruzione Superiore Statale Luigi Des Ambrois di Oulx, in Alta Valle di Susa (1100m), accoglie circa 300 allievi nelle sezioni di Scuola Media di I grado di Oulx, Bardonecchia e Sestrière e circa 800 allievi, provenienti per più del 50% dalla Media e Bassa Valle di Susa fino alla cintura di Torino, in 7 indirizzi di Scuola Superiore (4 Licei, 1 Tecnico, 2 Professionali).

Ha partecipato come capofila o come partner a importanti progetti Nazionali e Internazionali di Educazione interculturale e Sportiva.

Grazie ad un impegno pluridecennale di integrazione degli allievi “atleti” in un progetto Scuola-Sport per permettere e favorire la pratica sportiva, anche agonistica, accanto allo studio, dal 2003 è stato indicato come uno dei tre Licei della Neve della Regione Piemonte e nel 2014 la Città Metropolitana di Torino ha individuato nell’IISS Des Ambrois di Oulx la scuola in grado di accogliere la prima sezione del nuovo indirizzo di studi del MIUR di Liceo Scientifico Sportivo.

I NOVE ISTITUTI PARTNER:

  • Liceo Rosa Gianturco – Potenza;
  • Liceo Volta – Reggio Calabria;
  • Liceo Oriani – Ravenna;
  • IIS Pacinotti Archimede – Roma;
  • IIS Orsini Licini – Ascoli Piceno;
  • IIS Calamandrei – Sesto Fiorentino (FI);
  • Liceo A. Vegni – Arezzo;
  • Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II – Arezzo;
  • Liceo Galilei – Dolo (VE).

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)