SEQUESTRATO, PICCHIATO E MINACCIATO: QUESTI I TRE RAGAZZI DI POTENZA FINITI IN CARCERE!

 

Un amministratore di un’azienda privata è stato sequestrato e picchiato per convincerlo a ritirare le dichiarazioni che aveva fatto alcune settimane prima.

La vittima della “spedizione punitiva” (avvenuta lo scorso 9 Settembre 2015) è Mario Santangelo, l’amministratore di una società di Potenza che risulta inattiva dal 2012 (ma secondo le forze dell’ordine era usata per ottenere dei benefici economici e fiscali per alcuni pregiudicati).

L’uomo quindi sarebbe stato minacciato di morte per convincerlo a ritirare la denuncia presentata sulla falsificazione di un contratto di lavoro che era stato fatto dalla sua azienda in favore di un giovane (che in quel periodo si trovava agli arresti domiciliari).

Quindi con l’accusa di sequestro di persona e violenza privata 3 giovani di Potenza sono finiti in carcere.

I tre sono: Mirco Nucito (28 anni), Gerardo Russo (26 anni) e Michele Russo (23 anni).

Inoltre è stata emessa un’altra misura cautelare nei confronti di Antonio De Leonardis (di 41 anni e che secondo l’accusa gestiva la società Slurp srl), ma al momento l’uomo è introvabile.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)