Stellantis: il futuro dello Stabilimento di Melfi in onda su Rai 2. I dettagli

Dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese:

Prosegue l’attenzione di Italia Viva per le sorti dello stabilimento Stellantis di San Nicola di Melfi (PZ) grazie al lavoro alla Camera della deputata Sara Moretto.

Di fronte alle notizie non rassicuranti che continuano a interessare lo stabilimento automobilistico lucano, con tra le altre cose, la chiusura decisa al momento fino al prossimo 10 Maggio Sara Moretto ha appena presentato al ministro per lo Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti una interrogazione, a cui verrà data risposta domani nel Question time in diretta alle ore 15:00 su Rai 2, per comprendere quali iniziative abbia già posto il Governo con la multinazionale dell’auto.

La questione come è noto è vitale per il destino socio economico dell’intera Basilicata.

Va dato atto alla deputata Moretto dell’impegno profuso al fine di difendere un presidio industriale strategico per l’intero Mezzogiorno.

Purtroppo quello che si apprende quotidianamente non è tranquillizzante.

L’attuale cassa integrazione a Melfi è determinata infatti, oltre che dalla perdurante crisi della domanda anche da problemi legati all’approvvigionamento di microprocessori elettronici che non sono più prodotti sul territorio nazionale.

Preoccupa inoltre la notizia di un piano di formazione per gli operai italiani, inviati in Francia a studiare il modello di produzione Peugeot che prevedrebbe riduzioni di capacità produttiva accompagnate dall’internalizzazione di ampie fasi di trasformazione della componentistica.

Questo inevitabilmente potrebbe mettere a rischio l’intero sistema dell’indotto, in cui sono impiegati migliaia di lavoratori in Italia e in Basilicata.

Altra richiesta posta dalla nostra deputata al ministro Giorgetti è quella di una esplicitazione delle linee del Pnrr rispetto alla richiesta di un elevamento infrastrutturale del sito produttivo Stellantis di Melfi, attraverso il potenziamento della rete ferroviaria per merci e passeggeri da attuarsi anche tramite l’incremento della connessione della rete regionale Potenza – Foggia e, in particolare, del tratto prossimo all’area industriale di Melfi, inserita nella Zes ionica, dell’alta velocità e dell’alta capacità Napoli – Bari così come previsto nel dossier redatto dal comitato di Italia Viva di Melfi.

L’auspicio è che il Governo nazionale faccia tutto il possibile per l’attivazione immediata di un tavolo nazionale sul destino dell’automotive allo scopo di scongiurare un depotenziamento di Stellantis nel nostro territorio”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)