DOMANI RACCOLTA FIRME A POTENZA PER DARE UNO STOP ALLA PRIVATIZZAZIONE DELLE POSTE

Domani dalle ore 10:30 alle ore 13:00 in Piazza Mario Pagano (sotto i portici di fronte la Prefettura di Potenza) ci sarà una raccolta firme promossa da Cisl Slp, Cgil Slc, Uil Poste, Failp Cisail, Confsal Comunicazioni e Ugl comunicazioni per protestare contro la privatizzazione delle Poste.

In un comunicato stampa diffuso dai promotori si leggono i motivi di questa protesta:

“Bisogna impedire la svendita di un’Azienda pubblica; “Poste Italiane” che oltre a produrre utili, eroga servizi sociali.

Tale azione va nella direzione di tutelare i cittadini (soprattutto i fruitori pensionati) e tutti i lavoratori del settore.

Le Segreterie regionali di Cisl Slp, Cgil Slc, Uil Poste, Failp Cisail, Confsal Comunicazioni e Ugl comunicazioni di Basilicata non si fermano alla pura rivendicazione, ma intendono procedere coinvolgendo la società civile e l’intera comunità lucana.

L’iniziativa è legata alle problematiche inerenti le difficoltà che Poste Italiane stanno creando e nello specifico le rivendicazioni attengono:

  • L’ipotesi di privatizzazione;
  • Recapito della corrispondenza a giorni alterni;
  • Carenza di organico negli uffici postali che crea code e disservizi ai cittadini.

L’auspicio è che i cittadini, i giovani ed i pensionati del nostro territorio possano condividere l’iniziativa e si rechino numerosi in Piazza Mario Pagano il giorno 4 agosto dalle ore 10.30 alle ore 13.00 per sostenere le giuste ragioni del movimento sindacale”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)