Elezioni, i consiglieri di Italia Viva: “Ai lucani e alle lucane il nostro grazie per i 24.000 consensi alla Camera e i 30.000 al Senato”. I dettagli

“La solitudine è un concetto che non ci appartiene, da oggi parte una nuova fase di costruzione e di dialogo che ci vedrà impegnati sui territori in totale condivisione di strategia con Azione”.

Lo ripetono all’unisono e in maniera forte e decisa Luca Braia, capogruppo di Iv in Regione e Mario Polese, vicepresidente del Consiglio regionale, nella conferenza stampa svoltasi stamani presso il Grande Albergo di Potenza.

I due esponenti renziani, analizzando i risultati della tornata elettorale appena conclusasi che ha visto solo al fotofinish l’esclusione di Polese, hanno tracciato le linee per il futuro soprattutto in prospettiva regionale.

Ha esordito Braia:

“Ai lucani e alle lucane il nostro grazie per i 24.000 consensi alla Camera e i 30.000 al Senato.

Onoreremo con responsabilità l’impegno di rafforzare il progetto di formazione del polo moderato e riformista, cominciato 3 anni fa, con Italia Viva, oggi insieme ad Azione, per essere protagonisti nelle prossime elezioni regionali.

A Bardi chiediamo quattro cose provvedimenti immediati e  partenza degli accordi di programma, una linea chiara sulle politiche giovanili cominciando dal finanziamento della nostra proposta di legge che incentiva smart working e le imprese che potranno attivarlo potranno far restare tanti lucani nella propria terra, immediato sostegno alle imprese attraverso bonus gas ed energia a contrasto dell’aumento dei costi carburante, energie e materie prime, a partire dal comparto agricolo e non solo.

Infine, un impegno deciso sulla sanità nel materano, che sta vivendo sempre più un momento complicato: si convochi un tavolo per l’emergenza sanitaria e si provveda al commissariamento di Asm.

Per il resto siamo soddisfatti del lavoro svolto in questa campagna elettorale che delinea un piano preciso per il futuro, essendo primo partito in molti comuni e che ci consente di avviare una nuova stagione soprattutto in vista delle future regionali”.

A rilanciare Mario Polese il quale, nel sottolineare la “correttezza di una campagna elettorale entusiasmante e viva”, ha rimarcato anche l’evidente risultato di un “importante radicamento sul territorio”, parlando anche delle prossime dinamiche in Consiglio regionale:

“Continueremo la nostra operazione di opposizione critica e costruttiva, facendoci trovare pronti sui temi e agendo sempre per il bene dei lucani.

In ottica futura non abbiamo preclusioni di alcun tipo con gli amici di centrosinistra o centrodestra, purché si stia sui temi e si ci metta intorno a un tavolo senza imposizioni dall’alto e con la massima correttezza e condivisione.

I rapporti con Azione e Pittella sono ottimi e ora abbiamo un unico obiettivo: vincere le regionali”.

Conclusioni affidate al Segretario regionale Nicola Scocuzza, che nel salutare i giovani referenti e coordinatori regionali e provinciali di Italia Viva, seduti al tavolo, Fausto De Maria per la provincia di Potenza e Mauro Marino per la provincia di Matera, Alessia Calabrese coordinatrice provinciale e Ilenia Magaldi, Segretaria Giovani IV, li ha innanzitutto ringraziati insieme ai coordinatori di Azione, agli amministratori e sindaci di Italia Viva Basilicata e alla già senatrice Maria Antezza per il lavoro svolto sui territori, ha poi evidenziato come:

“il partito sia stato votato dal 17 per cento dei giovani nella fascia tra i 18 e i 24 anni.

Per il resto sono soddisfatto del lavoro svolto in un tempo breve e frenetico, che ha visto i nostri candidati girare sul territorio in modo sempre presente e dialogante, gettando le basi per un buon ascolto a problematiche, criticità e bisogni”.

Presente anche il candidato Antonio De Biase, che nel salutare la platea e i giornalisti intervenuti, ha parlato di buon risultato e di esperienza costruttiva e motivante.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)