Potenza, quando lo sport diventa una cura: una partita per la lotta ai tumori femminili: i dettagli

Appuntamento a oggi, Domenica 7 Luglio, con La Polisportiva “La Potentina” e l’Associazione “Vivere Donna”.

Entrambe si ritroveranno insieme, nella Villa di Santa Maria a Potenza a partire dalle ore 9:30 per una dimostrazione bocciofila.

L’obbiettivo dell’iniziativa “Sportive di petto”: inviare un messaggio a favore della prevenzione sulle patologie tumorali femminili.

Previsto nella mattinata un mini-torneo dimostrativo tra atlete bocciofile lucane e campane.

Presenti i presidenti delle due associazioni organizzatrici e la neo Assessora Comunale allo Sport, Patrizia Guma.

Nel pomeriggio, a partire dalle 16:00, le piste del bocciodromo saranno tutte per le donne dell’Associazione “Vivere Donna”, e per quante (e quanti) vogliano cimentarsi nelle bocce.

La partecipazione all’iniziativa è totalmente gratuita, perfettamente in linea con l’intento: presentare lo sport delle bocce anche come “sport-terapia” per quelle donne che devono superare psicologicamente un quadro clinico difficile.

Seno, ovaio, cervice uterina e endometrio.

Sono le sedi dei i “tumori femminili”, neoplasie che ogni anno colpiscono circa 63mila donne in tutta Italia.

La buona notizia è che per molte di loro oggi una diagnosi non rappresenta una condanna.

Non resta che partecipare.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)