A Potenza a ferragosto c’è chi non ha nemmeno un tetto e non può mangiare: ecco come aiutare con “Io Amo il Potenza” e “Don Tonino Bello”

Anche in estate continua incessante il lavoro della macchina della solidarietà in città affinché nessuno resti senza beni di prima necessità.

Come è ormai noto, per non lasciare mai solo nessuno, sempre in prima linea troviamo l’Associazione Culturale Io Amo il Potenza“ che, attraverso azioni benefiche, continua a perseguire l’obiettivo di aiutare i più bisognosi.

In particolare a Potenza, presso la casa di accoglienza “Don Tonino Bello”, in via di Giura, si moltiplicano le persone di buon cuore che compiono quotidianamente slanci di generosità.

Lo scopo è sempre il medesimo, ovvero donare un piccolo sorriso e qualcosa in più sulla tavola di chi ha più bisogno per far vivere nella maniera più serena possibile anche il prossimo Ferragosto.

Angelo Triani, presidente dell’Associazione Culturale Io Amo il Potenza”, le cui azioni benefiche sono ormai sempre più riconosciute in Città, ha spiegato:

“Come Associazione, riforniamo frequentemente la casa di accoglienza “Don Tonino Bello”.

Con le nostre iniziative è stato possibile donare molte cose: olio, farina, detersivi ecc. sia alle famiglie che alla Casa di Accoglienza Don Tonino Bello.

Per noi è prioritario non far mancare nulla a nessuno.

Per questo Ferragosto la casa “Don Tonino” intende garantire il pranzo e la cena per circa 70 persone.

Intendiamo dare un supporto per la spesa di carne ma loro accettano qualsiasi aiuto.

Aiutateci a regalare una serena giornata di Ferragosto ai nostri amici della casa Famiglia.

Chi vuole può recarsi anche presso la loro sede per poter lasciare il proprio contributo.

L’invito a donare è ovviamente esteso a tutti”.

L’Associazione infatti ricorda che chiunque fosse interessato ad aiutare il prossimo può dare il suo contributo effettuando una donazione libera con bonifico a:

  • codice IBAN: IT43A0567617295IB0000866678
  • intestazione: Angelo Triani
  • causale: Donazione

La nostra Redazione non può che accogliere questa richiesta.

Sicuri della risposta benefica che la nostra città saprà dare, riportiamo una parte di uno dei testi spirituali scritti proprio da Don Tonino, di cui è in corso il processo per la beatificazione:

“Pace è mangiare il proprio pane con i fratelli a tavola”.

Complimenti ad Angelo e al suo gruppo per aiutare concretamente i più bisognosi.

Grazie a chi ogni giorno si impegna a lanciare e realizzare nuovi messaggi di bontà e solidarietà.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)