Potenza, alunni al freddo in queste scuole: ecco le precisazioni del Comune

Il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Antonio Vigilante interviene in merito alla critica che i consiglieri di opposizione hanno mosso nei confronti della gestione della manutenzione scolastica, nei plessi di Giuliano e Centro commerciale ‘Galassia’:

“In premessa è opportuno oltre che doveroso precisare che nella questione allaccio alla rete gas nulla c’entra la Società Italgas, che anzi andrebbe elogiata per la grande disponibilità e accortezza che sta riconoscendo al Comune di Potenza, grazie alla quale siamo riusciti a superare ogni criticità in 48 ore, garantendo la risoluzione del problema entro la giornata di Giovedì 29 Ottobre 2020.

Nella giornata odierna verrà effettuato l’allaccio alla rete gas di entrambi i plessi e saranno messi in funzione i relativi impianti.

E’ inoltre altrettanto opportuno sottolineare che le criticità non sono affatto dovute a ‘leggerezze’ o inerzie della macchina amministrativa del Comune di Potenza.

Gli uffici già il primo Settembre (prima data utile vista la conversione effettuata in data contestuale) facevano richiesta di allaccio alla propria società di vendita, per l’istallazione di un contatore gas metano in contrada Giuliano.

La società di vendita solo nel corso della scorsa settimana ha fornito i modelli per l’attivazione del contatore gas.

In soli 3 giorni si è provveduto a inoltrare e approntare ogni documentazione tecnica necessaria e, grazie alla grande disponibilità dei funzionari del distretto Italgas Potenza, siamo riusciti in tempi record a risolvere le difficoltà.

Riguardo invece il plesso ospitato nel Centro commerciale ‘Galassia’, la richiesta è stata inoltrata altrettanto tempestivamente, ovvero non appena sono stati ultimati i lavori di adeguamento.

A tal proposito è bene ricordare che la tanto bistrattata Amministrazione comunale è riuscita in soli 20 giorni, comprese le giornate festive del Ferragosto, ad adeguare 35 plessi scolastici riuscendo a scongiurare la ‘Didattica a Distanza’ con tutte le difficoltà che avrebbe prodotto nelle logistiche familiari dei genitori potentini.

L’occasione è utile anche per chiarire anche che la soluzione della sede presso il Centro commerciale è stata un’esigenza indotta dalla necessità di adeguamento alle distanze di sicurezza dettate dalle nuove linee guida ministeriali, che consentivano l’utilizzo di qualsiasi struttura addirittura, anche addirittura tensostrutture, pur di garantire la distanza di sicurezza e la didattica in presenza.

In conclusione ci piace ricordare a questa opposizione che la leale contrapposizione è sicuramente benefica, lo sfruttamento scandalistico di alcune lievi criticità nel corso di una pandemia mondiale, al fine danneggiare l’immagine di un avversario, è certamente sciacallaggio”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)