“Potenza Capitale Europea dello Sport rappresenta una sfida da vincere e non un’occasione da sprecare”, a dirlo…

“In qualità di vicepresidente del Consiglio comunale esprimo la mia soddisfazione per l’importante riconoscimento conseguito dalla nostra città come “Città Europea dello Sport”, nel 2021 Potenza rappresenterà un punto di riferimento nel panorama sportivo internazionale”.

E’ quanto dichiara in una sua nota Rocco Pergola che prosegue:

“Il lavoro svolto dalla passata Amministrazione con l’intuizione di puntare sul settore sportivo come elemento distintivo della nostra città e la presentazione della candidatura nel 2018 vedi i suoi frutti oggi con la nuova amministrazione che ha l’importante compito di confrontarsi e pianificare in tempi brevi tutte le azioni e gli interventi necessari alla riuscita di questa importante occasione.

L’intera Amministrazione comunale dovrà lavorare in un’ottica di collaborazione all’interno del consiglio comunale per programmare gli investimenti necessari, individuare le priorità d’intervento per gli impianti esistenti e pensare al futuro immaginando quali sono davvero le infrastrutture necessarie al mondo sportivo.

La pianificazione dovrà partire dall’ascolto e dal confronto con le associazioni sportive che operano sul territorio comunale che rappresentano il vero e proprio punto di riferimento per la nostra comunità per l’importante compito che svolgono quotidianamente e per le qualificate competenze che le costituiscono.

L’importante evento del 2021 consentirà di promuovere un’ importante crescita del tessuto organizzativo e delle competenze sportive nel nostro territorio, per questo sarà necessario un grande impegno del mondo sportivo locale per affrontare insieme questa importante sfida, bisognerà riflettere sul tema della gestione degli impianti sportivi andando a definire un metodo operativo per integrare le esigenze di management e di gestione economica dello sport con le finalità educative e sociali che sono alla base di una visione democratica e allargata dello sport per tutti collegato alla salute, all’educazione ed ai corretti stili di vita.

Le politiche sportive sono importanti per un territorio e fondamentali a collegarsi con le politiche sociali, sanitarie, ambientali e culturali.

Il mondo dello Sport può creare sinergie straordinarie sul piano del marketing territoriale e dell’attrattività turistica di un territorio e, infatti indispensabile attivare un metodo di pianificazione multidisciplinare e integrata con la Regione Basilicata (un piano strategico) che possa indirizzare le scelte di sviluppo e le risorse regionali, coordinando il Comune di Potenza con gli altri soggetti che partecipano allo sviluppo economico e sociale del territorio.

Sono necessarie competenze e sensibilità e occorre la massima collaborazione con il CONI e con i soggetti che operano in maniera strutturata in ambito sportivo come le Federazioni, gli Enti di promozione e le società dilettantistiche.

Si dovranno individuare dei partner istituzionali attraverso il confronto e la condivisione basandosi sulle competenze e sulla conoscenza degli ambiti sportivi per fare scelte razionali e lungimiranti, evitando di operare la dispersione dei finanziamenti che si otterranno, così come non è pensabile che si potrà sostenere economicamente ogni attività e ogni progetto.

Bisogna saper scegliere in base a parametri oggettivi e misurabili, attraverso una conoscenza approfondita dei fenomeni sportivi e delle loro connessioni con il territorio e con il contesto individuando obiettivi ben definiti che massimizzino i risultati e possano essere monitorati e verificati.

Potenza Capitale Europea dello Sport rappresenta una sfida da vincere e non un’occasione da sprecare”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)