Potenza: Gerardo è un ragazzo speciale e un gran tifoso! Il suo sorriso con l’uovo di Pasqua Rossoblù conquista l’intera città

Tanti cambiamenti sono avvenuti in quest’ultimo mese.

Si lavora da casa, le scuole sono chiuse, non si va in gita, non si fanno passeggiate con gli amici e non si va più nemmeno al cinema o allo Stadio.

Indubbiamente, tutti i bambini si stanno accorgendo che nella loro vita è cambiato qualcosa, c’è un nuovo nemico da affrontare, e questo prende il nome di “Coronavirus”.

Anche loro, come gli adulti, possono risentire dell’ansia e dello stress legati all’emergenza sanitaria.

Tuttavia, diverse iniziative sono state messe in atto per far tornare loro il sorriso spensierato di un tempo.

Il merito va innanzitutto alla bravura di mamma e papà, ottimi alleati e nuovi compagni di gioco, che riempiono le giornate dei più piccoli tra cucina, compiti e varie attività.

Successivamente, entrano letteralmente in campo altre iniziative, come quella del Potenza Calcio che, negli ultimi giorni, ha lanciato le ChocoLions, uova di Pasqua rossoblù.

Già perché, nonostante l’emergenza sanitaria, si avvicina la Santa Pasqua e questa, soprattutto per i bambini, rappresenta una ghiotta occasione, tra cioccolate e colombe.

Molti stanno ricevendo in dono le ChocoLions, ma c’è un piccolo tifoso, in particolare, che con il suo sorriso ha espresso tutta la bellezza e la felicità che solo i bambini sanno donare.

Lui è il 12enne Gerardo, un simpaticissimo ragazzino down di Potenza che, trionfante, mostra il suo tesoro: l’uovo di Pasqua della squadra del cuore.

A parlarci dapprima di Gerardo è Angelo Triani, presidente della seguitissima Associazione Culturale “Io Amo il Potenza“:

“Conosco Gerardo molto bene, è nella stessa scuola di mio figlio.

Un giorno gli ho proposto di venire allo Stadio per seguire una delle partite del Potenza.

Infatti lo scorso anno, essendo sponsor del Potenza come Fiditalia, mi sono impegnato a fargli avere due posti nella tribuna centrale.

Lui è stato veramente felicissimo.

Poi, come Associazione, gli abbiamo regalato la sciarpa “Io Amo il Potenza”.

Dopo questa esperienza è diventato un vero grande tifoso della squadra”.

La nostra Redazione ha contattato anche il sig. Luigi, padre di Gerardo, che ci ha raccontato qualcosa in più di suo figlio e su come ha ricevuto in dono il suo uovo di Pasqua speciale:

“A regalare il ChocoLions a Gerardo è stata sua zia, sia per renderlo partecipe dell’iniziativa e sia perché, appunto, riguarda la sua squadra del cuore.

Non vi dico la sua gioia appena l’uovo è arrivato a casa.

Sa che il calcio attualmente è fermo e cerchiamo di fargli vivere tutta questa situazione nella maniera più serena possibile.

Cerchiamo di trasformare tutto in un gioco.

Inoltre, tra gli impegni di studio e quello con l’associazione di cui fa parte, la sua giornata è piena.

Ovviamente, anche noi cerchiamo di investire il nostro tempo nella maniera più giusta possibile, per far sì che la situazione pesi meno anche a lui.

Gerardo adesso è in prima media e fortunatamente gli piace studiare.

Una delle sue materie preferite è arte, ha molta fantasia”.

In questo periodo particolare, è importante che i bambini sappiano che le persone si stanno aiutando reciprocamente con atti di generosità e cortesia.

Gerardo ha sicuramente apprezzato il regalo di sua zia e sa bene di poter contare sull’amore dei suoi genitori soprattutto in questo momento difficile.

Ciascuno stà facendo la propria parte in questa battaglia e, di certo, merita un sentito ringraziamento.

Grazie ai medici e a tutti gli operatori sanitari, sempre in prima linea, grazie ai volontari che aiutano chi ha più bisogno, grazie alle persone come Angelo Triani, da sempre di buon cuore verso il prossimo e grazie a tutti i genitori che con forza e coraggio creano ogni giorno, nelle loro case, una favola a lieto fine per i propri figli.

Queste alcune foto di Gerardo allo Stadio e assieme ad alcuni calciatori del Potenza.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)