Potenza: questi studenti finalmente tornano a viaggiare! Ecco i dettagli del magnifico progetto

Si torna finalmente a viaggiare all’“IIS L. Da Vinci Nitti” di Potenza: nel 2022 al via le mobilità dell’Erasmus +, dopo i due anni di blocco dovuti agli effetti della pandemia da Covid-19.

A febbraio è partito il primo gruppo di otto studentesse, accompagnate da due docenti, alla volta di Barreiro in Portogallo, ospiti dell’Agrupamento de Escolas de Casquilhos, una delle scuole partner del progetto “The Bread Way – From Hands to Hearts / Пътят на хляба – от ръцете до сърцата”, co-finanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea.

Il partenariato è costituito da altre due scuole:

  • Nemska ezikova gimnazija “Goethe” di Burgas (Bulgaria) – Istituto coordinatore;
  • IES Cabo de la Huerta di Alicante (Spagna).

Il tema del progetto è “Il pane, alimento e simbolo di una comunità e di un insieme di valori condivisi”.

Gli obiettivi sono:

  • conoscere i valori e il patrimonio culturale di Paesi Europei;
  • accrescere la consapevolezza dell’importanza di una sana alimentazione;
  • potenziare l’uso delle nuove tecnologie.

In questo momento, il grande bisogno di socialità ha valorizzato tutte le attività legate all’accoglienza da parte del paese ospitante, così come:

  • le presentazioni e le interviste sulla lavorazione del pane e le tradizioni dei diversi paesi preparate dalle studentesse e dagli studenti delle quattro scuole;
  • gli speciali intermezzi musicali gestiti dagli studenti;
  • le colazioni con prodotti tipici negli spazi aperti della scuola e le degustazioni dei diversi tipi di pane locale.

Particolarmente interessante a tal proposito è stato l’incontro con il fornaio portoghese che ha preparato il pane per il Papa in visita in Portogallo, un vero e proprio guru del pane che ha mostrato anche un suo video sul “bread making”.

Si è riscoperto con il sapore del pane, il gusto di lavorare insieme nei diversi laboratori organizzati, primo fra tutti quello per la stesura di una sceneggiatura di una serie televisiva che dovrebbe ruotare intorno al pane e alle tradizioni ad esso associate.

E poi le visite guidate a Lisbona, tra i luoghi visti sono da menzionare:

  • lo splendido Oceanario e il Monumento alle Scoperte;
  • il pomeriggio in un villaggio di pescatori sull’oceano:

Immancabili le foto di gruppo che, nonostante le mascherine, trasmettono tutto l’entusiasmo e la gioia di vivere insieme l’esperienza del viaggio, reso possibile grazie al programma Erasmus+, ma anche e soprattutto grazie all’organizzazione delle diverse scuole coinvolte, con i docenti referenti, i dirigenti, e il desiderio di volare e conoscere di tutti i partecipanti.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)