Associazione a delinquere di tipo mafioso e riciclaggio attraverso giochi e scommesse illegali: arresti in provincia di Potenza! Ecco l’operazione dei Carabinieri

Scommesse illegali e gioco d’azzardo per riciclare il denaro della camorra.

Questo è quanto hanno scoperto i Carabinieri di Salerno nel corso di un’operazione che ha portato all’arresto di 33 persone.

Tra i reati contestati, associazione a delinquere di tipo mafioso e riciclaggio attraverso giochi e scommesse illegali.

I militari dell’arma hanno eseguito le misure cautelari nelle province di Salerno, Napoli, Roma, Potenza, Ravenna ed in diversi stati esteri, in particolare Panama, Romania e Malta, in collaborazione con le forze di polizia straniere.

Il provvedimento è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Salerno, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

Secondo le indagini della DDA, il sodalizio criminale aveva messo in opera un complesso sistema internazionale che permetteva di riciclare il denaro sporco della camorra attraverso scommesse illegali e gioco d’azzardo, permettendo così ai clan di ‘pulire’ il denaro.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)