Cova di Viggiano: “Forte puzza, qui non si respira. Ci pare d’esser invisibili”. La denuncia

E’ stato avvertito nei giorni scorsi da alcuni cittadini della Val d’Agri, odore acre e fastidioso proveniente probabilmente dal sito petrolifero del Cova di Viggiano (PZ).

A darne comunicazione l’associazione Osservatorio popolare della Val d’Agri:

Aria irrespirabile sotto Grumento bivio ex Lamberto. Forte puzza nella zona del Cova.

L’impianto non funziona bene ormai è vecchio e decrepito ed oggi forte rilascio di SO2, qui non si respira.

Sono alcuni dei messaggi che i referenti dell’osservatorio hanno ricevuto nei giorni scorsi dai cittadini“.

L’Associazione evidenzia:

“Alle volte a noi della Val d’Agri, grazie alla scarsa considerazione ed al minimo ascolto che ci viene concesso, ci pare d’esser invisibili come invisibile è la puzza, ma noi esistiamo così come esiste la puzza.

Non abbiamo allucinazioni odorigene e siamo sempre di più a denunciarlo come dimostrano i messaggi tra le virgolette che aprono il nostro comunicato che nella giornata di lunedì 15 febbraio abbiamo ricevuto sulle nostre pagine social.

Non sono messaggi di allarmisti ma provengono dai semplici cittadini che finalmente in maniera sempre più partecipata ci contattano e ci danno la forza e l’energia per continuare nella nostra missione di sentinelle del territorio.

Noi vogliamo essere ascoltati e sostenuti dalla Regione, dall’Arpab e da qualunque istituzione deve occuparsi della salvaguardia dei nostri territori e della nostra salute perché solo così riusciremo a credere che il cambio di passo annunciato ormai da tempo sia reale.

Perché la legge può e deve limitare le emissioni odorigene del COVA che giorno dopo giorno accompagnano la nostra esistenza e rendono sempre più spesso irrespirabile l’aria della nostra meravigliosa Val d’Agri”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)