Potenza, eolico selvaggio: cittadini costretti a chiamare le Forze dell’Ordine! Ecco cosa è successo

Il Comitato Cittadino Piani del Mattino e zone limitrofe, da anni, invoca l’intervento delle istituzioni sul problema dell’eolico selvaggio.

Come fa sapere in una nota:

“Anche il 19 Settembre 2020, i cittadini di Piani del Mattino a Potenza sono stati costretti a chiamare le forze dell’ordine per denunciare l’ennesimo transito vietato ai mezzi pesanti sulle strade rurali per trasportare l’ennesima pala eolica da porre in vicinanza di case e strade.

Per arrivare al cantiere, questi mezzi pesanti di molto superiori alle 5 tonnellate hanno percorso:

1. prima via dei Cavalieri di Malta, dove c’è un divieto di transito ai mezzi pesanti superiori alle 5 tonnellate;

2. dopo via delle Mattine, dove c’è un divieto di transito ai mezzi pesanti superiori alle 5 tonnellate;

3. infine via Fonte Ceciliana, dove naturalmente c’è un divieto di transito ai mezzi pesanti superiori alle 5 tonnellate.

I divieti sono stati posti per motivi di sicurezza.

Ma perché rispettare tre divieti di transito?

Perché non devo passare anche se posso mettere a rischio la salute dei cittadini?

Siamo in un paese ‘libero’, ognuno fa quello che vuole!

E dunque infrango il primo divieto, anche il secondo, anche il terzo e tutti i divieti possibili, tanto…

E poi perché non devo mettere le pale eoliche vicino alle case ed alle strade, facendo correre dei rischi ai cittadini che abitano vicino?

E perché non devo mettere tante pale eoliche che generano un rumore infernale, costringendo uomini, donne e bambini a stare chiusi dentro casa per non impazzire?

E perché non devo mettere una moltitudine di pale eoliche che deturpano il paesaggio e l’ambiente, costringendo uomini, donne bambini a vedere sconvolti i loro ambienti di vita?

Siamo in un paese ‘libero’, ognuno fa quello che vuole!

E poi non abito io lì vicino ‘che me ne importa’ e dunque metto la prima, la seconda, la terza, la quarta pala eolica, ecc., tanto …

A questa cultura dell’illegalità e del disprezzo della salute delle persone e del loro ambiente di vita, il Comitato Cittadino Piani del Mattino si è fermamente opposto e continuerà ad opporsi.

Chiediamo per l’ennesima volta l’intervento delle Istituzioni che diano risposte concrete:

• sull’accertamento della regolarità urbanistica e di tutela del territorio, di impatto ambientale ed edilizia delle concessioni edilizie (PAS) per la realizzazione delle pale eoliche;

• sul rispetto definitivo dei divieti di transito ai mezzi pesanti da parte delle autorità competenti, al fine di scongiurare pericoli di incidenti anche gravi;

• sul ripristino immediato delle Ordinanze comunali che vietavano il funzionamento notturno delle pale eoliche in quanto è stato formalmente accertato il superamento delle soglie di legge per il rumore;

• sui rilievi acustici da parte delle autorità competenti che, in un vergognoso gioco di scaricabarile, continuano a negare ai cittadini il diritto costituzionale alla salute, obbligandoli a vivere costantemente sottoposti a terribili rumori;

• sulle denunce presentate alle Autorità competenti sui moltissimi aspetti che il Comitato ha ritenuto di dover sottoporre”.

Cosa ne pensate?a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)