Potenza, in provincia omaggio al nostro indimenticabile Mango: questa l’iniziativa

Tredicesima tappa del F.A.ME. (Festival Appennino Mediterraneo), ideato ed organizzato da Fondazione Appennino ETS, a Roccanova domenica 30 con lo spettacolo “A Sud”, Piazza del Popolo ore 20.30

“A Sud” è un omaggio a Pino Mango e Pino Daniele, le sonorità e i testi che ondeggiano e ripercorrono la storia di due grandi e straordinari artisti incrociando storie e culture mediterranee.

Un omaggio a Pino Mango, con radici in Appennino, e a Pino Daniele dentro la Napoli mediterranea, “capitale” del Sud.

Felice Del Gaudio (contrabbasso), Graziano Accinni (chitarra) e Gianmarco Natalina (voce) ci accompagneranno nel viaggio “A Sud”.

Il Festival Appennino Mediterraneo incontra e valorizza la Sesta Giornata Nazionale “Camminata tra gli olivi” promossa dall’Associazione Nazionale “città dell’olio” in collaborazione con l’Amministrazione Comunale che ha inteso nuovamente rilanciare il brand “Il Roccanovino” per segnare e rendere parte della comunità i cosiddetti abitanti culturali: coloro che scelgono di sentirsi parte della tradizione, del paesaggio, della storia e dell’enogastronomia del territorio di Roccanova.

Il programma prevede:

  • a partire dalla ore ore 15.30 in c.da Mirello diverse attività, dalla passeggiata tra gli olivi alla degustazione di olio EVO, dal laboratorio didattico per i bambini al flash mob #abbracciounolivo.
  • Alle 20.30 tutti in Piazza del Popolo per il concerto musicale “A Sud”.

Il Festival Appennino Mediterraneo (F.A.ME.) promuove e sostiene l’Agenda 2030 ONU per lo sviluppo sostenibile e in particolare in questa occasione tra i 17 GOAL segnaliamo il GOAL 12:

“Garantire modelli sostenibili di produzione e consumo attraverso la gestione e l’uso efficiente delle risorse naturali, oltre alla riduzione della produzione di rifiuti e il dimezzamento dello spreco pro capite globale dei rifiuti alimentari”.

Di seguito la locandina con i dettagli dell’iniziativa.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)