Potenza: la Pasticceria Romano crea il “PanRustico Lucano” ed è già un successo! Ecco come è nata l’idea e le foto

Anche quest’anno il Natale è alle porte.

Stiamo per entrare nel magico mese di Dicembre, dove tutto assume un colore nuovo e i profumi si fanno più intensi.

Nonostante il difficile periodo che abbiamo affrontato, in tanti aspettano con trepidazione questa irrinunciabile ricorrenza, rimanendo sempre fedeli alle tradizioni locali e ponendo speranze per il 2022.

Tutti i lucani aspettano con ansia le festività natalizie e, tra le varie bontà che vengono offerte dalle mani esperte dei nostri pasticceri locali, ci sono ovviamente anche quelle della Pasticceria Romano. 

Questo laboratorio artigianale all’avanguardia (che si trova a Tiera di Potenza in Via San Francesco n. 200) è nato dalla passione di Vincenzo Romano per “l’arte della pasticceria”.

​Innovazione, tradizione ed artigianalità: sono questi gli ingredienti che fanno di Romano un giovane pasticciere “a tutto tondo”.

Le esperienze nei laboratori di pasticceria in alcuni dei più prestigiosi ristoranti Michelin d’Italia e la maturità raggiunta lavorando all’Estero, gli hanno permesso di scoprire nuovi ingredienti e nuove materie prime.

Così Vincenzo Romano ha deciso, insieme alla sua famiglia, di intraprendere una nuova sfida: aprire nel 2018 il suo Laboratorio di Pasticceria nella sua città, Potenza, scommettendo sulla propria terra.

Ex membro della Nazionale Italiana Cuochi, ai campionati della Cucina Italiana del 2017 il suo dessert “Lucania 3.0”, un dolce creato con alcuni ingredienti tipici della Basilicata, ha ottenuto la Medaglia d’Oro. 

Successivamente, nel 2018, ha conquistato un’altra Medaglia d’Oro nell’ambito della “Culinary World Cup” a Lussemburgo con il suo “Bon Bon”.

Una vita di studio, sacrifici, amore e passione per diventare oggi un apprezzatissimo e bravissimo Maestro Pasticciere.

La creatività non è mai mancata in casa Romano e, quest’anno, Vincenzo propone ai propri clienti una vera e propria novità: il primo panettone salato che celebra e promuove la Basilicata in ogni dettaglio.

È nato così il PanRustico LUCANO che unisce storia, sapori, profumi e tradizioni della Basilicata, fondendoli in un gusto autentico.

Presentato ieri pomeriggio in Viale del Basento a Potenza, questo panettone salato rappresenta un mix perfetto da portare in tavola a Natale.

Un prodotto innovativo, non solo perché capofila nel suo genere, ma anche perché basato sulla promozione di tutte le eccellenze della nostra regione, grazie alla cooperazione di una serie di aziende del territorio.

Cinque nello specifico le eccellenze alimentari coinvolte, con altrettante aziende, nel progetto del PanRustico LUCANO insieme alla Pasticceria Romano (di cui il primo panettone salato della Basilicata porta il marchio) che sono:

  • l’olio fruttato e dolce del Frantoio Oleario Pace
  • il caciocavallo lucano dei F.lli Pace e Becce
  • il pomodoro Ciettaicale di Tolve dell’Azienda Agricola De Angelis
  • il salamedolce stagionato della Macelleria Sordetti
  • lo zafferano Maro.

Un prodotto che, come detto, celebra e promuove la Basilicata in ogni dettaglio.

L’idea del pasticciere Vincenzo Romano, il cui lavoro si basa da sempre su innovazione, tradizione e artigianalità, è nata dalla voglia di portare in tavola il sapore più autentico della Lucania, quello delle antiche tradizioni, del ricordo dei nostri nonni quando dopo una giornata di lavoro nei campi si ristoravano con “lu muzzc” (ovvero la merenda); quello delle tavole imbandite con i prodotti nostrani: dal caciocavallo al salame stagionato, passando per i pomodori sott’olio accompagnati dall’immancabile pane.

Così la sua ultima reazione è un lievitato a base di lievito madre in cui sono racchiusi e si sprigionano tutti i sapori de “lu muzzc”, impreziositi ed esaltati dallo zafferano.

Il risultato è un prodotto che racchiude l’identità della Basilicata, portandone il gusto inconfondibile: un sapore unico che evoca tradizione, convivialità e famiglia.

Il maestro pasticcere Romano ci racconta com’è nata questa idea:

“Il PanRustico è un prodotto che nasce dall’esigenza continua di novità.

Per questo ho cominciato a lavorare su un qualcosa di innovativo e, poichè sono un grande appassionato dei grandi lievitati (quale il panettone) ho pensato di presentare un prodotto che si potesse preservare anche per diversi giorni, rispetto ad un classico pasticcino.

Nasce anche dai miei ricordi dell’infanzia.

Ad esempio ricordo che da piccolo, dopo le vendemmie dei miei nonni, partecipavo a “lu muzzc'” (in dialetto aviglianese), cioè alla merenda dopo le ore di lavoro trascorse nei campi.

Lo definisco un prodotto innovativo perchè non nasce per sostituire il classico panettone.

Il PanRustico, rispetto al dolce tradizionale che viene consumato a fine pasto, apre invece il pranzo.

Il suo momento ideale è proprio l’aperitivo e si sposa benissimo con le bollicine lucane.

E’ rappresentativo del territorio, ho sempre cercato di portare avanti i nostri prodotti eccezionali. 

Dare lustro al nostro territorio è fondamentale.

Per questo ho cercato di coinvolgere queste cinque aziende e ho trovato in loro un grande entusiasmo che mi ha dato una grande motivazione.

Le emozioni ci sono tutte e speriamo di ottenere un grande risultato.

Ho già diverse ordinazioni.

Oggi il grande orgoglio è essere riuscito a mettere insieme tutte queste realtà.

L’innovazione è stata proprio questa: portarlo nella nostra realtà dove non c’è questa cultura, farlo prettamente territoriale e realizzare una grande collaborazione.

Ringrazio tutti i partner del progetto, per aver sposato da subito questa idea dandomi piena disponibilità”.

A seguire l’intervento del rappresentante dell’Azienda F.lli Pace e Becce:

“I nostri prodotti sono dettati dall’esperienza casearia di nostro padre.

Ho conosciuto Vincenzo e il suo progetto mi ha emozionato, non è da tutti raggruppare tante aziende per un unico progetto”.

Parola poi a Rocco De Franchi, rappresentante dell’Azienda Agricola Maro:

“Tra i tanti prodotti produciamo anche lo zafferano, una novità che siamo stati tra i primi a provare in territorio lucano.

Come diceva Vincenzo, il nostro prodotto è di nicchia, molto ricercato.

Sono onorato di partecipare alla novità del PanRustico“.

Questo l’intervento di Gianni Infantino, rappresentante dell’Azienda Agricola De Angelis:

“Coltiviamo il pomodoro Ciettaicale, una specie che ha caratterizzato il territorio per centinaia di anni.

E’ un prodotto coltivato in famiglia ma presto diventerà varietà”.

Ecco le parole di Vito Sordetti, rappresentante della Macelleria Sordetti:

“Voglio ringraziare Vincenzo Romano per averci coinvolto in questo progetto.

Siamo felicissimi di farne parte.

Il nostro punto di riferimento è sempre stata la qualità e non ci affidiamo a carni estere.

La nostra lavorazione delle carne avviene come una volta ed è fatta a mano”.

Infine, l’intervento di Anna Maria D’Andrea, rappresentante del Frantoio Oleario Pace:

“Vincenzo Romano con questo prodotto è stato folle ma soprattutto visionario, perchè ha unito tutti i prodotti in uno completamente diverso da quelli originari.

Quando è venuto da noi a proporcelo, l’abbiamo subito sposato, dal momento che crediamo molto nell’innovazione e nella tradizione.

Complimenti a Vincenzo e grazie a tutti voi”.

Facciamo i complimenti alla famiglia Romano per aver deciso di investire in Basilicata permettendo agli amanti del buon gusto di consumare prodotti buonissimi (che hanno vinto diverse Medaglie d’Oro), accuratamente selezionati e realizzati con amore e passione, frutto di una straordinaria esperienza maturata nel settore.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)