Potenza: revocato lo sgombero per queste famiglie! Ecco l’ordinanza

La sera di Mercoledì 10 Febbraio, a Potenza, a causa della pioggia battente, vi è stato il cedimento del terreno sottostante un muro di sostegno e di conseguenza è avvenuto il collasso dello stesso con il trascinamento della strada sovrastante, per un fronte di circa 20 mt.

Il movimento franoso è avvenuto in via Trentacarlini (Sant’Antonio la Macchia).

A scopo precauzionale, cinque famiglie, per un totale di diciotto persone, di cui sedici abitavano a monte della frana e due a valle, hanno lasciato le loro abitazioni.

L’amministrazione del Comune di Potenza in particolare, con Provvedimento n. 13/2021, emanava un’Ordinanza di sgombero per i fabbricati di civile abitazione ubicati proprio ai civici 10 e 13 di via Trentacarlini.

Il Comune di Potenza ad oggi dispone:

“Revoca, con effetto immediato dell’ordinanza contingibile ed urgente n. 13 del 11 febbraio 2021, relativa allo sgombero e al divieto di utilizzo delle unità immobiliari ubicate alla via Trentacarlini e contraddistinte dai civici 10 e 13“.

Nell’Ordinanza emanata dal Sindaco Mario Guarente si legge:

“OGGETTO: Revoca Ordinanza di sgombero per i fabbricati di civile abitazione ubicati ai civici 10 e 13 di Via Trentacarlini.

IL SINDACO

PREMESSO

• che, a seguito di movimento franoso verificatosi in data 10 febbraio 2021 all’altezza di via Trentacarlini, interveniva sul posto personale del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, congiuntamente a personale tecnico comunale e del Comando della Polizia Locale;

• che al termine del sopralluogo, al fine di prevenire situazioni di pericolo per persone e cose, si riteneva di effettuare, a scopo cautelativo, lo sgombero di alcune unità immobiliari;

RICHIAMATA la propria Ordinanza contingibile ed urgente n. 13 del 11 febbraio 2021, con la quale veniva disposto lo sgombero immediato delle persone da tutte le unità immobiliari ubicate ai civici 10 e 13 di via Trentacarlini, nonché il divieto di utilizzo delle stesse sia ai proprietari che a chiunque, a qualunque titolo, occupasse gli immobili e/o avesse titolo a transitarvi;

ATTESO che l’Ufficio Viabilità comunale avviava con immediatezza specifica campagna di monitoraggio topografico e geotecnico/strutturale dell’area interessata dal dissesto idrogeologico;

VISTA la nota del 26 febbraio 2021, assunta al protocollo dell’Ente con il n. 19324/2021, con la quale il Geologo, dott. Dario Rizzo, non evidenziando alcun movimento sulle strutture monitorate, attesta che allo stato attuale possa essere garantito il rientro degli inquilini interessati dalla su richiamata ordinanza di sgombero;

DATO ATTO, sulla base della predetta relazione geologica, che sono venuti meno i presupposti dell’Ordinanza contingibile ed urgente n. 13 del 11 febbraio 2021;

VISTO l’art. 50 del D. Lgs. n.267/2000, relativo alle competenze ed ai poteri del Sindaco quale Autorità Locale in materia di sicurezza pubblica;

REVOCA

con effetto immediato, l’ordinanza contingibile ed urgente n. 13 del 11 febbraio 2021, relativa allo sgombero e al divieto di utilizzo delle unità immobiliari ubicate alla via Trentacarlini e contraddistinte dai civici 10 e 13;

DISPONE

che la presente ordinanza

• sia pubblicata all’Albo Pretorio on-line dell’Ente nonché, mediante avviso, sul sito comunale;

• sia trasmessa al Questore di Potenza, al Comando Provinciale dei Carabinieri di Potenza, al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, al Comando della Polizia Locale, all’Ufficio Protezione Civile dell’Ente, al Dirigente dell’Unità di Direzione Servizi alla Persona – Ufficio Viabilità e Servizi Sociali;

INFORMA

che avverso la presente ordinanza è ammesso, entro il termine di 60 giorni dalla pubblicazione, ricorso al Tribunale Amministrativo per la Basilicata ovvero, in via alternativa, Ricorso Straordinario al Presidente della Repubblica, da proporre entro 120 giorni decorrenti dalla medesima data di pubblicazione”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)