“Da oggi Potenza fruisce di un servizio che snellisce il traffico”! I commenti sul nuovo sottopasso di via Calabria

Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, e gli assessori Donatella Merra e Francesco Fanelli hanno preso parte oggi, a Potenza, alla cerimonia di inaugurazione del sottopasso Fal di via Calabria.

L’opera, realizzata dalle Ferrovie Appulo Lucane, è costata 2,5 milioni di euro ed è stata interamente finanziata dalla Regione Basilicata con fondi del Po-Fesr 2014-2020.

Ha dichiarato l’assessore Merra:

“Tra gli impegni assunti all’inizio del mandato avevo preannunciato tempi rapidissimi per il sottopasso di via Calabria, il terminal del Gallietello e il sottopasso di via Roma.

Insieme ai ringraziamenti esorto quindi le Fal a continuare in questo impegno.

Come avevo detto a Matera in occasione dell’inaugurazione della Stazione Fal, l’elevamento qualitativo delle infrastrutture lucane deve procedere di pari passo sia nel materano che nel potentino.

Siamo solo all’inizio di un importante percorso che porterà le infrastrutture lucane verso standard qualitativi più elevati.

Un ringraziamento va al presidente Bardi che ogni giorno mi sostiene nelle mie attività e a tutto il Dipartimento infrastrutture che non si è risparmiato, in questo anno di mandato, nel dare un’accelerazione consistente a importanti interventi per la fruibilità e la sicurezza del territorio lucano.

Stiamo vivendo un momento di particolare evoluzione del sistema infrastrutturale.

Col Mit in queste ore stiamo cercando un dialogo per inserire nel Decreto semplificazioni e velocizzazioni quante più infrastrutture strategiche possibile.

Tutto ciò per consentire alla Basilicata di interconnettersi con ancora maggiore efficacia”.

Con questo auspicio ha aperto il suo intervento il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi:

“La cerimonia di oggi segue la recente inaugurazione a Matera della scuola sperimentale di cinematografia.

Dopo i momenti di difficoltà dei mesi scorsi una giornata come quella di oggi deve essere come motivo di gioia e di speranza per tutti, al netto dei colori politici.

Da oggi Potenza fruisce di un servizio importante che snellisce il traffico.

Un’opera che si inserisce in un contesto più complesso di efficientamento della viabilità e della vivibilità delle città.

Sui progetti che per gli anni a venire ho già avviato un confronto con il Presidente di Fal Almiento e con il Direttore Colamussi, che ringrazio pubblicamente per l’impegno che stanno riservando alla Basilicata.

L’inaugurazione di oggi è da considerarsi il risultato di una buona pratica che vede le istituzioni vicine a chi realizza le opere.

Insieme a Fal hanno contribuito al risultato il Dipartimento alle Infrastrutture guidato dall’assessore Merra che ringrazio, il Comune di Potenza con il sindaco molto attento, gli ingegneri e le maestranze tutte.

Oggi aggiungiamo una goccia nel mare, sapendo che senza gocce non ci sarebbe il mare.

Per rivitalizzare la regione, le città, il territorio abbiamo bisogno di tante gocce, cioè di tante grandi e piccole opere infrastrutturali.

I cittadini hanno votato a favore di un cambiamento.

Qquesto cambiamento, come ho sempre sostenuto, non significa rivoluzione ma significa portare a compimento tanti obiettivi.

Mi auguro che il traguardo di oggi sia solamente una tappa.

Sono certo che continuando di questo passo, Potenza potrà presto godere di un sistema di metropolitana di superficie evoluto che migliorerà la qualità della vita dei suoi cittadini”.

Il Sindaco di Potenza, Mario Guarente, ha aggiunto:

“Finalmente inaugurato, a due anni dall’inizio dei lavori, il sottopasso di via Calabria, un’opera fondamentale per la viabilità della nostra città.

Un ringraziamento alle Fal, alla Regione Basilicata e al Comune di Potenza per la forte sinergia e la profonda collaborazione. Adesso avanti spediti per la realizzazione del sottopasso di via Roma che consentirà, in un altro quartiere importante della città, di evitare lunghe attese al passaggio a livello”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)