Potenza: 58enne abusa della sua dipendente 23enne. Intervenuta la Polizia

All’esito di attività investigativa diretta da parte della Procura della Repubblica, Agenti della Squadra Mobile di Potenza — Sezione Reati Contro la Persona, in danno dei Minori e Reati Sessuali – hanno dato esecuzione alla misura degli arresti domiciliari disposta dal Gip di Potenza, nei confronti di C. R. (di anni 58), indagato per il reato di violenza sessuale, di cui agli artt. 81 cpv e 609 bis, co.1 e 2 n.1c.p.

In particolare, l’attività d’indagine ha permesso di acquisire gravi indizi di colpevolezza a catico di C. R. che, con più azioni, anche in tempi diversi, abusando delle condizioni di soggezione ed inferiorità psicologica della persona offesa (trattandosi di una sua dipendente di anni 23, che lavorava nel suo negozio di parrucchiere), la costringeva a subire atti sessuali contro la sua volontà.

L’artestato, al termine delle formalità di rito, è stato condotto presso la propria abitazione di Potenza, ove è rimasto ai domiciliari, a disposizione dell’autorità giudiziaria procedente.

L’attività d’indagine, condotta da investigatori di Polizia specializzati per i reati di violenza domestica e di genere cd “codice rosso”, sotto la costante direzione di questa Procura, ha consentito non solo di porre fine ad una situazione divenuta intollerabile, ma anche di assicurare una concreta tranquillità alla ragazza.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)