Potenza: condannato farmacista “spione”

Si torna a parlare della vicenda che nel Gennaio 2017 ha coinvolto un farmacista di Potenza (responsabile di più condotte di violenza sessuale continuata aggravata e di interferenze illecite nella vita privata di almeno 6 donne) sospeso dall’esercizio dopo una prima denuncia fatta da una giovane donna che si era rivolta appunto all’indagato, amico di famiglia, al fine di ottenere la “pillola del giorno dopo”.

Oggi è arrivata la condanna.

Il gup di Potenza, Rosa Maria Verrastro, al termine del un processo con il rito abbreviato, ha condannato il farmacista a quattro anni, otto mesi e 20 giorni di reclusione per violenza sessuale aggravata e detenzione di materiale pornografico con minori.

Il pm aveva chiesto una pena di nove anni e quattro mesi di reclusione.

Di seguito un estratto del video dell’operazione di Polizia.