A Potenza formazione e innovazione: ecco le parole di Angelo Sabia e la sfida di New Form

Formazione e innovazione rappresentano un binomio vincente per lo sviluppo del nostro territorio.

La formazione è infatti un investimento per le aziende mentre, l’innovazione, rappresenta senza dubbio il progresso.

A Potenza questa relazione è garantita dal lavoro svolto dal team di T3 Innovation e dall’offerta didattica della New Form.

A spiegare nel dettaglio questa sinergia è Today.it, attraverso l’intervista al responsabile amministrativo della New Form, Angelo Sabia:

“L’innovazione nel mondo della formazione: la sfida di New Form

La formazione professionale è un settore che sta registrando negli ultimi anni molte iniziative legate all’innovazione, così da raccogliere le sfide derivanti da un mercato in rapida evoluzione. Agli enti è richiesto il potenziamento delle competenze della forza lavoro per favorire la crescita del sistema produttivo e l’adozione di strumenti volti a velocizzare il processo di apprendimento in linea con i rapidissimi tempi dell’innovazione.

Anche in Basilicata i soggetti operanti in questo ambito sono impegnati in un processo di innovazione relativo non solo alla proposta formativa, ma anche agli strumenti di erogazione e somministrazione della formazione.

Abbiamo intervistato Angelo Sabia, responsabile amministrativo della New Form s.c.a.r.l. con sede a Potenza.

Di cosa si occupa l’azienda e cosa la contraddistingue?

La New Form è un ente di formazione professionale accreditato al M.I.U.R. con oltre vent’anni di esperienza maturata nel settore dell’alta formazione professionale, università, ricerca e scuola. Eroghiamo servizi formativi e consulenziali per imprese, enti pubblici e privati.

Predisponiamo, in particolare, programmi informativi, divulgativi e formativi nell’ambito della formazione tecnico-professionale, dell’adeguamento normativo ad alcuni settori professionali, imprenditoriali o industriali, della consulenza strategica e della certificazione.

Oltre alla formazione professionale, negli ultimi anni abbiamo allargato il nostro ventaglio di attività al mondo dell’istruzione: il Ministero, infatti, ha concesso la possibilità di effettuare formazione per il corpo docenti.

Abbiamo così previsto l’erogazione di aggiornamenti professionali, corsi di preparazione ai concorsi per dirigenti, docenti scolastici e dirigenti amministrativi.

Abbiamo istituito una scuola triennale di mediazione linguistica, una realtà che non esisteva in Basilicata e che, a breve, presenterà i suoi primi laureati, oltre ad una scuola di psicoterapia cognitiva comportamentale: si tratta di quattro anni di specializzazione che psicologi e medici possono frequentare qui in Basilicata.

Come si sta sviluppando la sinergia con T3?

Con T3 si sta lavorando allo sviluppo di un prototipo digitale di supporto e miglioramento alla didattica. I consulenti di T3 Innovation, dopo un’accurata analisi delle esigenze, hanno cominciato a lavorare al progetto.

Siamo stati coinvolti in una sessione di Service Design che ha favorito il delinearsi della nostra idea progettuale. Al termine dell’incontro ci è stato consegnato un documento di sintesi e successivamente un utile mockup dinamico che ci ha consentito di visualizzare e simulare le possibili funzionalità dell’applicativo.

Come potrà notare, non voglio raccontare molto del nostro progetto perché è veramente innovativo! Non esistono esperienze similari in Italia e stiamo cercando di proteggere la nostra idea fino alla sua definitiva messa a sistema.

Devo dire che T3 Innovation ha fatto un ottimo lavoro: questo supporto alle aziende è necessario, utile e importante per consentire anche a piccole realtà come la nostra di fare un salto di qualità.

T3 fornisce un sostegno straordinario che alleggerisce il peso di un impegno economico, spesso difficile da sostenere per le imprese locali, e consente di pianificare investimenti con un livello di consapevolezza più alto rispetto a quello di partenza.

Dopo aver discusso con gli Innovation Advisor della struttura, infatti, la nostra consapevolezza sul progetto è aumentata e con essa la convinzione che, in potenza, trattasi di un progetto di successo che merita l’investimento di risorse economiche e non.

Adesso sta a noi portare avanti l’iniziativa con convinzione e determinazione!”.