TITO, ASSEMBLEA PD: CONFERMATO MARCELLO PITTELLA PER LE PROSSIME REGIONALI!

Sarà Marcello Pittella il candidato del Partito Democratico per la corsa alla presidenza della Regione Basilicata alle prossime elezioni.

La ricandidatura del governatore uscente è giunta al termine dell’assemblea regionale del Pd che si è svolta ieri a Tito (PZ) e che ha affidato al segretario regionale, Mario Polese, il compito  mettere in piedi una coalizione di centrosinistra larga il più possibile.

In particolar modo la scelta di Pittella è stata sostenuta anche da due documenti, uno sottoscritto da una settantina di sindaci lucani, e l’altro dai segretari di circolo.

Al voto non ha partecipato Vittoria Purtusiello, di Fronte Dem, che ha criticato la poca collegialità in merito alle scelte del Pd.

Ad aprire il dibattito il segretario regionale Mario Polese, che si è soffermato ad analizzare la situazione attuale in cui versa il PD sia in Basilicata che in Italia.

Polese alla fine dell’incontro ha espresso soddisfazione per la scelta di riconfermare l’attuale presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella per le prossime elezioni regionali.

Queste le sue parole:

“Che emozione…una grande Assemblea!

Grazie di cuore a tutti!

La stragrande maggioranza dei sindaci lucani, la quasi totalità dei circoli e dei dirigenti…tutti pronti alla sfida della societa aperta con imprenditori, professionisti, associazionismo e volontariato, semplici cittadini ed amministratori a puntellare una squadra già forte per una coalizione più ampia e rappresentativa di quella che ha già vinto 5 anni fa…e rivincerà ancora”.

Oltre 100 partecipanti hanno applaudito anche l’intervento del senatore Gianni Pittella che ha sottolineato l’importanza dei social e del web finalizzata al contatto diretto con gli elettori.

I componenti della minoranza interna PD sono usciti dalla sala prima del voto.

Onorato di questa scelta il governatore Pittella che ha sottolineato l’importanza dell’unione sia interna al partito sia i rapporti diretti con i cittadini.

Voi cosa ne pensate?a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)