Giovani Europarlamentari crescono in questo Liceo di Potenza! Ecco l’iniziativa

Si sono conclusi i lavori dell’EYP a Potenza, ma l’entusiasmo dei partecipanti è ancora vivo e visibile sui volti e nelle parole delle undici studentesse e studenti che hanno preso parte alle sessioni del Parlamento Europeo Giovani.

Miriana, Rocchina, Maria Carmela, Maria Pia della 5A, Giulia e Matilde della 4A, Vito di 4B, Silvia di 4C, Alessia, Anna e Antonietta della 4D, tutte classi del Liceo Linguistico, perché solo i Licei sono stati invitati all’evento.

Tutte le sessioni si sono svolte in lingua inglese, dal pomeriggio di venerdì 8 alla sera di domenica 10 ottobre scorso.

Non è stato facile individuare studenti e studentesse che, oltre a sapere parlare la lingua inglese, almeno al livello B2, fossero disponibili a sacrificare tutto il tempo libero del week end, ma alla fine l’esperienza si è rivelata unica e straordinaria.

Superate le ansie del primo impatto, ognuno dei giovani europarlamentari ha considerato un’opportunità preziosa la possibilità di parlare in inglese per tre giorni con persone provenienti da altre nazioni, ma anche con le studentesse e gli studenti della propria scuola e della propria città.

Dalla costituzione dei gruppi nelle commissioni di lavoro, alla simulazione dei dibattiti, i delegati sono stati affiancati da facilitatori, che hanno predisposto giochi propedeutici ai debate e hanno guidato gli studenti lungo tutto il percorso.

Tutti si sono cimentati con alcuni dei principali problemi fronteggiati dall’Unione Europea, ma soprattutto con la ricerca delle relative soluzioni, con topic di politica internazionale e di economia ecosostenibile.

Hanno preparato attack speech e defence speech, brevi discorsi a difesa delle proprie opinioni e proposte, rispettando i tempi e le regole di un dibattito istituzionale, dress code compreso.

Tutti si sono detti onorati di aver vestito per alcuni giorni i panni di un europarlamentare, hanno compreso la necessità di costruire un’identità europea, perché “uniti siamo più forti e possiamo realizzare più progetti”, hanno sperimentato lo spirito di squadra e di cooperazione, si sono sentiti valorizzati come individui, come comunità scolastica e cittadina.

Nell’ambito degli Erasmusdays, che hanno visto il L. da Vinci-Nitti celebrare il programma Erasmus+ dell’Unione europea, i nostri giovani “europarlamentari” si sono fatti portavoce di una narrazione accattivante e coinvolgente per i compagni di scuola e i docenti, in una videoconferenza di disseminazione online rivolta alle classi quinte della scuola.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)