Potenza: Bandiera a mezz’asta per l’Ambasciatore Attanasio e il Carabiniere Iacovacci!

Il Presidente della Provincia di Potenza, Rocco Guarino, aderendo convintamente ad una iniziativa delle Province italiane, ha disposto la esposizione a mezz’asta della bandiera dell’Ente, sia nella sede centrale di Piazza Prefettura che in quella del rione Santa Maria, per esprimere il sentito cordoglio e condivisione del dolore delle loro famiglie, per la scomparsa dell’Ambasciatore italiano in Congo, Luca Attanasio, e del Carabiniere, Vittorio Iacovacci.

Guarino ha dichiarato:

“La morte dei due testimoni delle azioni di solidarietà nel martoriato paese africano ci rimandano alla mente del dolore patito in Basilicata ed a Potenza, nel 1961 con l’assalto alle truppe dell’Onu, che costò la vita al potentino Nicola Stigliani.

Si tratta di rendere omaggio alle loro vite e di riconoscere il ruolo fondamentale della diplomazia italiana e di tutti gli uomini e le donne che in questi anni hanno perso la vita per dare sollievo alle popolazioni martoriate da conflitti etnici e guerre di potere locale, provocate spesso da spregiudicati operatori di imprese locali e da miopi visioni del profitto a scapito del reale sviluppo e miglioramento delle condizioni locali.

Su questo versante, il nostro Ambasciatore era testimone sul campo di un nuovo modo di essere il nostro un grande Paese che fa della solidarietà umana uno dei suoi cardini imprescindibili del vivere civile.

Onore e merito a lui ed al giovane Carabiniere che ha trovato la morte indossando con onore la divisa a servizio dell’Italia“.

Il Sindaco di Potenza, Mario Guarente, aderisce all’invito del presidente nazionale dell’Anci Antonio Decaro, facendo esporre sugli edifici comunali le bandiere a mezz’asta per onorare la memoria dell’ambasciatore italiano nella Repubblica democratica del Congo, Luca Attanasio, di Vittorio Iacovacci, il carabiniere della sua scorta, e di Mustapha Milambo, l’autista che li accompagnava:

“Siamo vicini alle famiglie delle persone tragicamente scomparse e, associandoci a tutte le Istituzioni nazionali, manifestiamo congiuntamente la nostra partecipazione al lutto di quanti hanno perso i loro cari e la nostra appartenenza al Paese in nome e per conto del quale Attanansio e Iacovacci svolgevano in maniera esemplare il proprio lavoro in Africa”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)